Il nostro amore segreto

Era il nostro amore segreto
a spargere sulla collina
di oleandri e mandorli

coriandoli di gemme
incipriate d’azzurro mare
sferzato dal Ponente

Respiravamo il sorgere
del sole invitto
tra rovine d’antica pietra

come Dei immortali
fabbricanti di leggenda
Sortilegi di scogli

e isole lontane
con dentro al cuore
eco di lampare

Nelle notti senza faro
eravamo soli
testimoni di sorrisi

Esausti approdi
di mani e corpi
trasmutati nel sale

Il vento del deserto
ergeva statue
di marna bianca

scogli affioranti
dall’amore segreto
scritto su tavole d’oblio

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *