Re di Quadri

Sei tu

il Re di Quadri,

impaziente,

esuberante,

con il tuo

grande Amore

per l’Arte,

con i tuoi

quadri

ed i tuoi design,

sei tu

che ti aggiri 

col tuo disordine

per casa,

sei tu

che riesci

a carpire

la parte

peggiore di me,

sei tu

ricco di fantasia,

concreto sui tuoi

traguardi,

esperto nel solleticarmi,

che riversi la tua ironia

punzecchiando la mia,

in un gioco

animato

dalla passione nel settore,

mescolando

il mio ruolo

di genitore,

nel balocco

scherzoso

del giorno,

trasformando

da sempre,

il possibile

elemento di disturbo,

in fonte duratura

di

abbagliante

energia.

 

7 pensieri su “Re di Quadri”

  1. una dedica appassionata a quel re di quadri e sempre del cuore a cui ogni ogni madre si sente legata per la vita.
    ciao.
    anna

  2. Ogni genitore non può che condividere con qualche piccola lacrima da qualche parte. Brava! KissSal…

  3. Davvero una bella immagine per delineare il complesso, ma stimolante e competitivo rapporto genitore-figlio.

  4. carina… un parere: perchè non provi togliere “sei tu”?
    oppure per esempio invece di “con il tuo grande amore per l’arte” non usi “innamorato dell’arte”? così sfoltiresti un pò, e sarebbe anche meno prosaica… che ne pensi?

  5. Il re di quadri dà vita alle stanze, luce alla casa, la riempie di rumori vitali, di cose impensabili, tanto da lasciare la sua presenza anche quando non c’è.
    Brava.

  6. X Icehotheart

    Penso che la frase -diretta o indiretta- é solo una questione di gusto come il resto, penso che l’importante é trasmettere e far arrivare.
    Ti ringrazio per il parere e per la lettura.
    Sandra

    A tutti gli altri, grazie tante per aver letto e commentato.
    Sandra

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *