L’ultimo sorriso

E sei là,

con le mani in preghiera e gli occhi chiusi,

un sorriso sulle labbra,

l’ultimo rimasto nell’ultimo battito di vita,

sei là,

inerme e fragile,

così lontana e fredda,

così sola…

Mamma,

ti ho accarezzato il viso e tu…

non ti sei mossa,

non mi hai sorriso

ed è la prima volta.

Che vuoto dentro,

che disarmante impotenza,

che grande dolore mamma,

sei qui a un passo da me

e non mi puoi ascoltare,

e non saprò mai cosa voleva dire

quell’abbraccio così forte a me sola,

in quell’attimo prima di morire,

e non saprò mai cosa volevi dirmi

quando ti sono mancate la voce e le parole.

Mamma,

Quante cose vorrei dirti,

quante cose non ti ho detto,

pensando di avere tempo,

e non è vero che non c’è rimpianto,

c’è sempre qualcosa che è rimasta da fare,

c’è sempre una pena sottile,

che ti trafigge il cuore e ti fa male.

Mamma,

se potessi riavvolgere il nastro e risvegliarti

ti ascolterei

per tutte quelle volte che non ho avuto tempo di ascoltarti,

ci sarei

per tutte quelle volte che mi hai cercato

e io non c’ero,

ti abbraccerei mamma,

per rivedere il tuo sorriso che non ho più.

 

30 pensieri su “L’ultimo sorriso”

  1. Molto bella, triste e piena di amarezza. Ma é così sempre davanti ad una perdita grave. La fortuna di chi scrive é di avere la possbilità di dare anima alle parole del cuore, e di farle arrivare in alto, molto in alto.
    Sandra

  2. Questa poesia l’ho scritta dopo pochi giorni aver perso mia madre,ho sentito questo senso d’impotenza ,e scrivere le mie sensazioni è stato un modo per capire e accettare questa perdita.Grazie Sandra per il tuo commento.

  3. Una poesia veramente toccante, pure io ho perso mia madre tre anni fa, ma sembra come se sia passato solo un giorno, mentre leggevo queste parole ho pianto perché ho rivissuto tutto, sono le stesse parole che mi ripeto ogni giorno della mia vita, da quando il mio angelo è andato via per non tornare più.

    complimenti simona

  4. non mi sembra ancora vero quello che ho letto poco fa! nelle tue parole sono racchiusi gli stessi attimi che ho vissuto davanti a mia madre, prima che lei andasse via. ogni tua frase mi ha fatto rivivere quei momenti, come se avessi rivisto il film della mia vita in quelle ore. perché tutto è quasi uguale.
    quella carezza… rimarrà indelebile nella mia mente, come tutta la sua vita.
    grazie, daniele

  5. Ho trovato i tuoi versi veramente belli profondi e pieni di amore mi hanno fatto tornare a quando mia mamma mi ha purtroppo lasciato, ho ritrovato delle sensazioni che non ero riuscito a trasformare in parole. Tu lo hai fatto ed in modo a mio parere eccezzionale. Ho copiato la tua poesia nel mio blog di cui ti ho lasciato l’indirizzo se verrai mi farà piacere. Ciao Alessandro

  6. Grazie …mi manca da impazzire ma leggendo le vostre poesie e i vostri commenti mi sento meno solo… anche se il 4.12.2003 mi ha mandato un angelo che ho chiamato Mattia alle ore 04,30… mia mamma è volata via il 4.12.2000 alle 04.30… vi stringo forte a tutti…

  7. Grazie Alessandro. Sei molto gentile, visito con piacere il tuo blog. Grazie ancora per i complimenti

  8. Ciao Antonio, grazie per il commento, anch’io sono convinta che le persone che amiamo non ci lasciano mai e ci danno dei segni, o ci mandano degli Angeli. Un abbraccio da Betta

  9. Che bella poesia, mi sbaglio, non è una poesia è una storia d’amore, che lascia sempre un tenero dolore nel cuore.

  10. Sto leggendo le tue poesie, e tutte rispecchiano quello che provo, è un dolore così forte, e quando era lì cosi lontana e fredda, avevo solo il desiderio i continuare ad accarezzarla…

  11. Le tue parole toccano profondamente il mio cuore… rivivo assieme a tutti voi quei momenti che anche se brutti mi mancano… era l’ultima possibilità per starle vicina… grazie

  12. Betta grazie per le belle parole, mi hai fatto piangere; la mia mamma è morta da un mese e come te non riesco ancora a fare meno di lei, del suo sorriso, del suo profumo, delle sue carezze; con le tue belle parole colme di amore mi hai fatto rivivere quei tristi momenti di quando se ne è andata e di tutti i baci che gli ho dato. Con lei se ne è andato un po’ del mio cuore, manca tantissimo in tutte le cose di ogni giorno. Il dolore è immenso, però come te spero che viva sempre nel nostro cuore. Grazie per le stupende parole. Ciao maria

  13. Come dicevano gli altri, anke per me leggendo la tua poesia, è stato come rivivere dettagliatamente gli ultimi momenti accanto a mia madre, che mi ha lasciata tre giorni fa… però è vero il senso d’impotenza, la voglia di poter tornare indietro… di volere ancora un attimo per poter dire ancora qualcosa… dare e ricevere un ultimo bacio… ma ora il dolore prevale per la mancanza “fisica” ma sono sicura che ben presto la sentirò con me perennemente, e sarà bellissimo tornare a condividere tutto con lei… grazie davvero per la tua poesia… che ci fa sentire uniti in questa dolce tristezza, un abbraccio, Francesca!!!

  14. Grazie ad: Enni, Marisa, Stefania, Maria, e Francesca, per la lettura e il commento. Ciao da Betta

  15. Ciao sono Gianna mia madre manca da circa 4 anni ma ancora mi manca tanto. Grazie Betta per i versi veramente belli e pieni di amore, sono le stesse mie emozioni, solo che io non so metterle per iscritto come hai fatto tu, in modo veramente eccezionale. Se non hai niente in contrario metterei la tua poesia sul mio blog, perchè rispecchia quello che sento, ma che non so mettere per iscritto così bene come hai fatto tu. Graze Gianna un bacio.

  16. Mia madre è mancata due mesi fa… ogni tanto mi trovo a vagare per cercare qualcuno che come me soffre… e non si da pace… per questo vuoto incolmabile aperto dentro di me come una ferita che geme. A volte mi sento come una pianta alla quale è stato tagliato un ramo…
    Le tue parole sono molto belle e toccanti… ma la perdita è ancora lacerante… a volte non so proprio come fare. Una volta mia mamma disse:
    Chi ha la mamma non pianga!!! Facendomi un commento perché mi sembra che avesse stirato delle cose a casa mia… io sorrisi ma ora posso solo piangere… grazie per le tue parole…
    Laura

  17. Ciao. Complimenti per le tue poesie bellissime e toccanti fino alle lacrime. Io ho perso la mamma sette anni fa ma il dolore delle sua perdita si rinnova tutti i giorni al risveglio in una nuova giornata senza di lei. Mia madre è mancata improvvisamente ed il mio rimpianto più struggente è non aver avuto il tempo di dirle tutto ciò che avevo nel mio cuore per lei. L’unica consolazione che mi rimane è il pensiero che chi ci ha amato tanto in vita non ci abbandona solo perchè fisicamente non è più su questa terra.
    Ti mando un caro abbraccio. Angela

  18. X Gianna
    Ciao Gianna, grazie per la lettura e il commento, non ho niente in contrario se trascrivi la mia poesia nel tuo blog, anzi, mi fa piacere. Grazie. Ciao da Betta, un bacio anche a te.
    .
    X Laura
    Cara Laura, anzitutto grazie per il tuo commento, capisco perfettamente il tuo dolore, è vero, quando si perde la mamma è come se ti mancasse un pezzo di te, è un amore che non si può trovare in nessun’altra persona. Ti abbraccio. Ciao da Betta.
    .
    X Angela
    Ciao Angela, grazie anche a te, anch’io ho perso mia madre sette anni fa, e il modo unico per sopportare la sua assenza è pensare che in qualche parte dell’universo mi guarda e mi ascolta, ed è sempre con me, ti abbraccio anch’io. Ciao da Betta.

  19. Ogni tanto quando ho bisogno di ripercorrere quei momenti rileggo la tua poesia, sai quando la ricordi e hai bisogno di sapere che qualcuno capisce quello che provi, e piango all’infinito, dicono che il tempo aiuta, ormai è passato un anno e cinque mesi, ma il dolore è uguale, mi chiedo come sia possibile! Grazie per la tua poesia e per l’aiuto che mi dà.

  20. Ho pianto leggendo la poesia di Betta… mia madre ha 77 anni ed è tanto malata… vivo nel terrore di perderla… si sa… “La mamma è sempre la mamma”…
    Veronica così si chiama è la persona più importante della mia vita… peccato che mia sorella maggiore (Carla) non lo capisca…
    Speravo con la tua poesia straordinaria di farle capire qualcosa… ma nulla il suo cuore è freddo come il ghiaccio…
    Ti abbraccio Monica.

  21. Non credevo che in queste tue parole potessi rivivere tutto il mio dolore, ho perso mia madre 20 giorni fa e mi sembra oggi, niente mi potrà far dimenticare la mia adorabile e preziosa mamma, ti amo mamma, ciao simona.

  22. Brava… una poesia veramente bella e toccante… mi ritrovo in alcuni versi… Ho perso la mamma da pochi giorni… e la mia tristezza sembra racchiusa in alcune tue frasi, spero non ti dispiaccia se quelle frasi le dedico alla mia stella. Ciao Ro.

  23. Ciao… leggendo questa poesia mi ha fatto pensare alla mia mamma… che pochi mesi fa è andata via… e cercando una spiegazione valida alla sua morte mi sono ritrovata in questo sito ed ho letto la tua poesia… ovviamente le lacrime escono da sole mentre scrivo… complimenti…

  24. Ciao, ho letteralmente perso la testa per le tue poesie, questa assieme a “te ne sei andata” sono diventate le mie letture quotidiane nei momenti in cui ho bisogno quasi di stare con la mia mamma che purtoppo un anno fa mi ha lasciata.
    Hai una delicatezza di sentimenti che solo le tue parole riescono a spiegare il dolore di una perdita come quella della mamma.
    Girovagavo su internet alla ricerca forse della mia mamma e ho trovato le tue parole.
    Grazie di tutto cuore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *