Concorso artistico letterario “Il Volo di Pegaso” – Raccontare le malattie rare

Il Centro Nazionale Malattie Rare dell’Istituto Superiore di Sanità presenta Il Volo di Pegaso, primo concorso artistico letterario dedicato alle malattie rare.
Racconti, poesie, disegno, pittura, scultura e fotografia diverranno un prezioso strumento di comunicazione per parlare, in modo reale o fantastico, di malattie rare. La forma artistica è, infatti, un linguaggio universale straordinario, in grado di comunicare emozioni e stati d’animo, certo, ma anche aspirazioni sociali ed esistenziali. Ogni malattia rappresenta un’esistenza, un modo di condurre la propria vita, unico e irripetibile. E questa unicità può di certo rappresentare un primo spunto, un valore cui ispirarsi per realizzare la propria produzione artistica.
Per questo motivo invitiamo tutti i cittadini, di tutte le età, sensibili a queste tematiche a partecipare al concorso quale occasione di condivisione e di promozione sociale.

Per partecipare al Concorso leggere il regolamento ed inviare, entro il 1° novembre 2008, la propria opera unitamente alla scheda di partecipazione all’Istituto Superiore di Sanità.

Regolamento

Articolazione del Concorso
1. Il Concorso prevede 6 sezioni sul tema delle malattie rare (per approfondimenti visitare il sito del Centro Nazionale Malattie Rare – CNMR):

SEZIONI LETTERARIE
S1 Testo inedito di narrativa, reale o immaginario, in lingua italiana, non superiore alle 3 cartelle dattiloscritte, ciascuna di 1800 battute spazi compresi. Sono accettati anche racconti brevissimi. Ogni autore può inviare un solo racconto.
S2 Poesia inedita, in lingua italiana, non superiore ai 45 versi. Ogni autore può concorrere con una sola poesia.

SEZIONI ARTI VISIVE
S3 Disegno. È ammessa qualsiasi tecnica grafica della dimensione massima di cm 70 x cm 100. Ogni autore può partecipare al massimo con un’opera.
S4 Pittura, astratta e figurativa, di indifferente tecnica (monocromia, policromia, tempera, acquerelli, olio, collage, ecc.) e supporto (tela, carta, cartoncino, ecc.) della dimensione massima di cm 1000 x cm 1500. Ogni autore può partecipare al massimo con un’opera.
S5 Scultura: opere in rilievo o tridimensionali, realizzate senza vincoli di tecnica e materiale (legno, metallo, gesso, argilla, ecc.). Ogni autore può partecipare al massimo con un’opera.
S6 Fotografie inedite, a colori o in bianco e nero, digitali o stampate, con formato minimo di cm 15 x cm 20 e prive di alcun tipo di supporto. Ogni autore può partecipare al massimo con una fotografia.

A chi è destinato
2. Possono partecipare gratuitamente tutti gli autori, italiani e stranieri, senza limiti di età.
3. Ogni concorrente può partecipare ad una sola sezione.

Modalità di partecipazione
4. Tutte le opere dovranno essere ispirate al tema delle malattie rare come esperienza di vita, affermazione del diritto, interazione con le istituzioni, condivisione sociale, spunto per nuovi approcci alla problematica. Un punto di vista personale  che richiami l’interesse su un tema ad oggi poco trattato, ma che investe un numero di persone più grande di quanto si possa immaginare.

5. Tutte le opere dovranno essere inviate “unitamente alla scheda di partecipazione”, pena l’esclusione dal Concorso, entro il 1° novembre 2008.

6. Le opere letterarie e le fotografie (S1, S2, S6), unitamente alla scheda di partecipazione, possono essere inviate in due modalità:
• in copia cartacea tramite posta ordinaria alla Segreteria del Concorso “Il Volo di Pegaso”, all’attenzione della Dottoressa Paola De Castro, Istituto Superiore di Sanità, Viale Regina Elena, 299 – 00161 Roma. Inviare la propria opera in 3 copie, di cui una soltanto   deve recare il nome, il cognome (o lo pseudonimo) e la firma dell’autore. Ove possibile, al fine di facilitare le operazioni, allegare cd o floppy contenenti le opere. Il materiale inviato non sarà restituito.
• tramite posta elettronica all’indirizzo concorsopegaso@iss.it.

7. Per le sezioni delle arti visive (S3, S4, S5), le opere devono essere inviate, unitamente alla scheda di partecipazione, esclusivamente per posta ordinaria o corriere alla Segreteria del Concorso “Il Volo di Pegaso”, all’attenzione della Dottoressa Paola De Castro, Istituto Superiore di Sanità, Viale Regina Elena, 299 – 00161 Roma.

8. Le Giure, esterne all’Istituto Superiore di Sanità e composte da critici ed esponenti del mondo artistico, letterario e scientifico, sceglieranno, a giudizio insindacabile, le opere meritevoli di pubblicazione/esposizione.

9. Le opere letterarie selezionate saranno pubblicate in un libro a cura dell’Istituto Superiore di Sanità. Per le arti visive sarà realizzata una mostra e pubblicato il catalogo. Il ricavato finanzierà una borsa di studio per la ricerca sulle malattie rare.

10. Per poter partecipare è necessario autorizzare il trattamento dei dati personali. I dati verranno trattati in base alla vigente normativa “Codice in materia di protezione dei dati personali”, D.Lgs. del 30 giugno 2003 n.196, ai soli fini del Concorso e delle attività correlate.

11. L’organizzazione si riserva il diritto di curare la pubblicazione cartacea, multimediale e online delle opere e l’esposizione delle opere visive senza l’obbligo di corrispondere compensi agli autori.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *