E dell’odio

Il poeta nel cuore ha

penne di colore.

Di rosso descriverà l’amore,

segnalerà l’errore.

Di blu commenterà la malinconia,

di verde descriverà i ricordi,

di marrone delineerà il rimpianto,

di giallo esalterà la luce,

di grigio offuscherà l’indifferenza,

del viola ne farà mistero

e di morte colorerà di nero,

di pace il bianco,

e dell’odio…

d’inchiostro ne è rimasto senza.

 

4 pensieri su “E dell’odio”

  1. L’odio é un sentimento che col tempo diventa sempre più leggero ed inafferabile, in genere, é giusto così, nessun colore gli appartiene, perché non ha un colore.
    Brava.
    Sandra

  2. Anche l´odio ha il suo colore… devi solo imparare a vederlo, dovunque io mi volti lo vedo.
    La tua poesia mi ha colpito.
    Brava
    Tilly

  3. l’odio non ha penne di colore nel cuore idealizzante del poeta… molto bella, mi è piaciuta!
    ciao, rosatea

  4. L’odio è davvero una cosa orribile che non merita colori, mentre la tua poesia merita tante lodi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *