Ti ho vista

Madre quando

ti ho vista versar lacrime;

quando

ti ho vista abbandonata;

quando

ti ho vista sfinita;

eri bellissima…

Ma quando

ti ho vista sorridere;

eri più bella del calare del sole;

più bella

di un cielo stellato…

Per me sei pregiata 

come un diamante;

mi ricordo quando mi stringevi,

riuscivo a sentire il tuo cuore

e mi domandavo:

-Se lì ci fossi anch’io…?

Eravamo così vicine che il vento

tra noi non passava…

Madre,

da sempre mi sei a fianco.

Tutti i giorni,

da quand’ero bimba,

odo la tua voce per casa

ripetere il mio nome

col medesimo accento

di premura.

Madre,

che mi facesti gemere,

tu mi hai insegnato a gioire

e a non piegarmi al dolore.

Quante volte,

trafitta dalla vita,

hai saputo reagire,

senza maledire la sorte

o abbandonarti

all’autocompassione.

Madre,

credo che sia arrivato

il momento di dirti

grazie…

Grazie,

per esserti presa cura di me…

 

15 pensieri su “Ti ho vista”

  1. E’ bellissima questa poesia, mi commuove molto… è piaciuta pure a mia mamma!
    maria

  2. E’ stupenda, sono parole molto semplici ma molto significative… annarita 94

  3. Bellissima… commovente… se permetti la dedico alla mia mamma che purtroppo non c’è più… Grazie.

  4. Versi che escono solo dal cuore, ti regalano emozioni forti. Grazie, Grazie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *