A mia madre

Cos’è quest’amore 

che tengo stretto

nel cuore.

Cos’è questa fiamma

che esplode indecifrabilmente

quando la guardo

e mi dico ogni volta,

che non può essere più bella di com’è,

e la volta successiva

capisco di essermi sbagliata.

E’ molto di più… allora 

lei sorride e con tutto il suo amore mi stringe,

in un abbraccio di passione.

 

3 pensieri su “A mia madre”

  1. Dovresti rendere migliore la forma secondo me. Non scorre fluida. Dovresti porre una simbologia come questa al posto del punto (?!), per rendere più conprensibile il senso.
    Sostituisci alle virgole quei segni di interpunzione, perchè altrimenti leggere diventa pesante. “Indecifrabilmente”… troppo contorta da leggere, poco poetica e più appartenente ad un dizionario di tecnici secondo me.

    ciao!
    🙂

  2. Secondo me, è carina però devi ricontrollare i versi… spero che il mio consiglio ti aiuti… ciao 😛

  3. Cara poetessa,
    questa poesia è una descrizione di come vedi tua madre e a me non piace tanto la struttura del testo… perchè è troppo semplice.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *