Sappi che…

Fra tutte le amiche di allora, tu

eri quella da cui ero meno attratto.

Ti ricordo carina, ma avvolta nel tuo perbenismo,

ligia ai doveri scolastici,

educata, intoccabile fisicamente.

Un approccio con te, era ben lontano

dai miei pensieri di allora.

Ho riconosciuto i personaggi

in uno dei tuoi tanti racconti.

Sono dispiaciuto di essere stato protagonista

di una così lontana insistente pena,

ma sappi che,

solo la tua sensibilità

e il tuo fiume di fantasia

hanno graffiato il tuo cuore.

Un pensiero su “Sappi che…”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *