Bando di Concorso “Un racconto da vedere” – Premio Leopoldo Trieste

Art. 1
Nell’ambito della seconda edizione del Calabria Film Festival, la Fondazione Calabria Film Commission bandisce il concorso “Un racconto da vedere”, per testi narrativi che, oltre ad avere un alto valore letterario, siano trasferibili in linguaggio cinematografico o televisivo. I racconti, senza limiti di genere, devono narrare storie strettamente legate alla realtà del nostro tempo ambientate nel Sud d’Italia.

Art. 2
I racconti, originali e inediti, devono avere una lunghezza compresa tra un minimo di 10 ed un massimo di 20 pagine (con un minimo di 15.000 ed un massimo di 40.000 battute). Una Commissione di preselezione sceglierà le 30 opere da affidare alla Giuria che designerà i vincitori del concorso. Non può concorrere al Premio più di un’opera per autore.

Art. 3
All’opera vincitrice verrà corrisposto un premio in denaro di € 3.000,00. Ed alle opere seconda e terza classificata verrà corrisposto un premio di €1.000,00 ciascuna. La premiazione avverrà nell’ambito del “Calabria Film Festival” – 2^ edizione, che si svolgerà a Catanzaro dal 2 al 6 dicembre 2008.

Art. 4
La selezione dei racconti vincitori avverrà a cura e giudizio insindacabile della Giuria, che sarà composta da importanti personalità del mondo cinematografico, letterario, televisivo e giornalistico.

Art. 5
La giuria si riserva il diritto di non attribuire i premi o di dividerli ex equo fra più partecipanti. Le scelte della Giuria e della Commissione di preselezione sono insindacabili ed inappellabili.

Art. 6
Sono ammessi al Concorso racconti originali in lingua italiana, scritti da uno o più autori, i cui diritti siano di piena ed esclusiva titolarità del/degli autore/i all’atto dell’invio al Concorso. L’organizzazione declina ogni responsabilità nei confronti di terzi, anche con riferimento ad eventuali ipotesi di plagio di altre opere. Ciascun concorrente, all’atto dell’iscrizione al Concorso, ne darà ampia manleva.

Art. 7
Ogni autore è personalmente responsabile dell’opera presentata. Non sono ammesse al Concorso:
a) Le opere di autore diverso dal/dai concorrenti. Nel caso in cui il concorrente non sia l’unico autore dell’opera inedita, egli dovrà essere in legittimo possesso dei relativi diritti.
b) Le opere che non rispondono ai requisiti di cui al presente Bando di Concorso.

Art. 8
Ogni autore può partecipare con più opere, ma ogni opera deve essere inviata separatamente. Non è possibile presentare più opere nello stesso plico. Le opere devono essere consegnate in busta chiusa, obbligatoriamente su un CD ed in OTTO copie cartacee, redatte in forme e stili corretti, con le pagine numerate e dattiloscritte in 60 battute e 30 righe, entro e non oltre il 30 ottobre 2008, mediante plico raccomandato o corriere espresso al seguente indirizzo:
COMETA FILM via dei Banchi
Vecchi 61, 00186 Roma.
Farà fede la data del timbro postale.
Le spese di spedizione sono a carico dei partecipanti.
Ogni partecipante è tenuto ad assicurarsi che il materiale pervenga alla Segreteria del Concorso. Gli organizzatori declinano ogni responsabilità per eventuali danni, smarrimenti, furti o altri incidenti che le opere potrebbero subire. I materiali pervenuti non verranno restituiti in quanto destinati all’archivio del festival. Gli organizzatori si impegnano a non farne in alcun modo un uso commerciale se non previo consenso dell’autore.

Art. 9
Le opere partecipano in forma rigorosamente anonima. Il requisito dell’anonimato costituisce una garanzia per il concorrente, il cui elaborato viene esaminato dalla Commissione di preselezione e dalla Giuria in condizioni di totale parità per tutti i partecipanti. Per garantire e tutelare l’anonimato, i concorrenti devono contrassegnare le loro opere con il solo titolo, evitando ogni segno di possibile identificazione del/degli autore/i. In una busta sigillata, inserita nel plico contenente le OTTO copie del racconto, andrà collocata la scheda di iscrizione debitamente compilata in ogni sua parte, il bando firmato per accettazione, una breve sinossi del racconto (massimo 10 righe) ed il curriculum vitae dell’autore/i.
Non saranno tenute in considerazione le opere pervenute senza tutti gli allegati sopra indicati.

Art. 10
I partecipanti danno, fin d’ora, incondizionato consenso, ai sensi della Legge 675/96 sulla tutela della privacy, all’utilizzo dei dati personali per tutte le iniziative connesse al Concorso.

Art. 11
La partecipazione al Concorso implica l’accettazione integrale del presente regolamento, automaticamente accettato dai partecipanti con il semplice inoltro dell’opera al Concorso 2008 “UN RACCONTO DA VEDERE”.
L’organizzazione del festival si riserva il diritto di prendere decisioni riguardanti questioni non specificate in questo regolamento e può decidere di cancellare, posticipare, ridurre o interrompere il decorso del festival senza per questo essere oggetto di reclamo o denuncia.
Per ogni eventuale controversia è competente il Foro di Catanzaro.

Per informazioni:
tel. 066832740-3

www.calabriafilmfestival.it
www.calabriafilmcommission.eu
www.cometafilm.com

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *