Quasi mi imbrogliano

E’ il mio primo giorno di vita…

tutti mi vogliono, mamma, papà, nonni, zii e tanti amici,

quante facce buffe,

ogni mio gesto è un sorriso,

mi vogliono abbracciare

come se fossi l’unico bambino.

Sono piccolo, non cieco

ci sono tanti bambini

quando ci sono i miei guardano solo me

e gli altri piangono

quando ci sono gli altri nessuno mi guarda

e io piango

ero troppo piccolo per capire…

Ma appena ho compiuto i miei primi anni

ho visto ben altro del mio primo giorno

gli amici rarissimi, gli zii ogni tanto,

Mamma e Papà tutti i giorni con i loro problemi

i nonni… fortunati chi li ha: solo amore;

Allora vi spiego, diffido di tutti quelli che fanno le facce, regalano sorrisi,

ti accarezzano gratuitamente.

Cerco di capire chi viene ogni tanto, vuoi per curiosità o per parentela.

Voglio bene a Mamma e Papà che vivono per noi?

Amo i miei Nonni che sono disinteressati!

Morale: troppo piccoli, troppo giovani, troppo amici, troppo parenti…

Il troppo storpia.

Quasi mi imbrogliano…

non essere diffidente ma nemmeno sufficiente

perchè se no TI IMBROGLIANO!

 

6 pensieri su “Quasi mi imbrogliano”

  1. Una poesia ironica che mi ha fatto sorridere, concordo con te, diffidare di chi fa troppe facce, solitamente è il primo a sparire quando c’è un problema, e i nonni, hai ragione… fortunato chi ancora ce li ha, insieme ai genitori (almeno per me) sono gli unici che vivono solo per amarti. Bravo Edoardo, una bella poesia, molto sincera, mi è piaciuta molto. Ciao da Betta

  2. Che semplici regole di valutazione!
    è vero, ci vuole una vita per capire chi ti ama davvero.
    quanti si perdono per strada…
    a

  3. Ciao, Betta
    Sono contento che il mio scritto ti ha fatto sorridere, penso che genitori e nonni siano insostituibili.
    Grazie Edo

  4. Per Anna
    La semplicità è una regola importante nella vita di tutti i giorni, permetti agli altri di leggerti fino in fondo.
    Ciao Edo

  5. X Sandra
    Svolgo un lavoro dove per me è fondamentale la qualità, mi occupo di manifestazioni commerciali nelle vie.
    Abbiamo un seguito di cittadini di tutte le fasce sociali e di età, ti posso garantire che la quantità di gente che incontro è enorme..
    Sono molto esigenti, pretendono, anche se offriamo spettacoli ed intrattenimenti per grandi e piccoli gratuiti.
    Non chiediamo nulla ai cittadini, cerchiamo semplicemente di offrire una giornata di svago e serenità soprattutto alle fasce più deboli “bambini ed anziani”, vorrei venisse apprezzata la qualità, ma io e il mio staff raccogliamo sempre richieste di QUANTITA’!

    La penso esattamente come te, punto alla qualità nella mia vita privata, ma purtroppo ogni giorno, come avrai capito, mi scontro con una “quantità” che forse non mi piace!
    Grazie per il tuo commento che mi ha permesso un piccolo sfogo.
    Edo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *