La pioggia

E se fosse vero?

Quello che si pensa da bambini sulla pioggia.

Se fosse vero, che sono le lacrime delle persone che non ci sono più.

Quanta gente piange ora?

Per chi stanno piangendo?

E soprattutto, perché?

Certo che la pioggia mette una certa malinconia e ti fa fare delle riflessioni stupide. Ma a me piace sentirmi stupida.

Riflettere sull’assurdo, è un modo come un altro per dare contorno a questa pazzia che qualcuno chiama vita.

Vita.

Che parolina corta per una cosa cosí articolata. Rinchiudere tutto questo in quattro stupide lettere è un inganno, ti fa vedere tutto piú semplice di quello che è.

Andiamo!

Ci vorrebbe una parola complicata, difficile da pronunciare, difficile persino da ricordare, per dare senso a questo affannarsi alla ricerca del nulla.

Un gioco pazzesco a cui prendiamo parte senza sapere perché, senza sapere come, senza sapere come riuscire a vincere… e soprattutto qual è il premio in palio?

Pensare all’esistenza del paradiso, a volte aiuta.

Il piú delle volte spaventa a morte. Ci pensi?

Fare tutta questa fatica per avere in premio: la  luce. Confonde un pochino le idee. Vedere al traguardo un enorme lampadina non incita certo a fare del nostro meglio!

Che dire? Brillante conclusione di una serata, passata alla finestra a guardare la pioggia.

Sento la fronte che mi si é congelata, le goccioline che scendono dal cielo mi guardano come se io fossi pazza… e forse lo sono.

Appunto per me: non ripetere l’esperienza!

 

4 pensieri su “La pioggia”

  1. conclusione: …non è bene pensare troppo?
    oppure: le cose sono più semplici di quanto sembrano?
    in tutte le lingue la parola vita è semplice e cortissima….
    un abbraccio
    ciao
    anna

  2. La pioggia… io ho sempre pensato che gli Dei nell’Olimpo si prendessero a secchiate …e che Giove avesse il suo buon d’affare a tenerli d’amore e d’accordo, non ho mai pensato alle lacrime…, comunque sia cara Tilly, tutto fa parte di quel bellissimo progetto di vita che molti mortificano ma se venisse a mancare… sarebbe tutto finito, ed anche credendo ad un Progetto Divino, la Luce Terrena é sempre piacevole.
    Il pensiero accompagnato anche dalle lacrime é umano, per fortuna ci é rimasto ancora qualcosa che ci distingue dalle altre razze.
    Un abbraccio.
    Sandra

  3. bellissimo pensiero Tilly, davvero stupendo.
    Secondo me invece è vero che la pioggia in realtà sono le lacrime della gente che in paradiso piange per noi.. E se credi a questa cosa, le goccia di pioggia che pian piano ti bagnano il viso assomiglieranno a solchi sulla pelle. Perchè fa male pensare che lassù, qualcuno, c’è davvero.
    Un bacio
    Arianna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *