Tu credi che amore sia incastro

Tu credi che amore sia incastro
teso su un filo equilibrista
tra universo e terra
e non sai che ti disgiunge

Con gli zigomi affilati
lo vedi affiancarti sudato
e superarti
mentre arranchi
col fiato corto

e rimani lì
nuda del tuo seno
allarghi gambe e braccia
spalancata
voragine alla notte

Solo allora
senti il rumore dell’eterno
che ti assale sui vetri rotti

Ad una ad una
lo scorgi ricomporre
le tue parole

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *