Qui…

Qui,

nel silenzio della mia stanza

con la radio che suona la nostra canzone,

qui,

abbandonata sul divano

con la sigaretta che piano si consuma,

ho lo sguardo perso nel vuoto.

Fra le lacrime, gelide, del rimpianto,

ho il perchè di tante cose,

di cui non ho risposta,

e mi graffio il cuore

con i cocci di un ricordo,

rimasto solo, nella mia memoria.

Qui,

dove ho riempito i miei giorni di te,

della tua presenza,

ti cerco, invano,

carezzo ogni cosa che hai sfiorato,

anche solo con lo sguardo,

e ti immagino così,

felice, sereno, come quando c’eri,

nei miei giorni e dentro la mia vita.

Qui,

amore mio, dove tutto è tormento,

dove anche l’aria mi parla di te

il disco ha smesso di suonare

la sigaretta, anche l’ultima, si è consumata,

l’ultimo ricordo nel mio cuore si è spento,

rimane solo il buio della notte,

e un indicibile tristezza nei miei occhi.

 

22 pensieri su “Qui…”

  1. complimenti, Betta!
    una bella poesia, con tutto il rimpianto e tutta la disperazione di un amore finito.
    con tutto il sentimento che resta aggrappato all’animo di chi ama e non dimentica, non si rassegna e non si dà per vinto.
    brava.
    anna

  2. Bellissima e struggente, Betta. Scritta da una penna sensibile, chiara e consapevole che sarà sempre legata a quel ricordo e a quella essenza, ma il buio della notte, con l’alba cede il posto al giorno. Così é da sempre.
    Un abbraccio.
    Sandra

  3. Grazie a tutti voi delle belle parole,dette da voi ,che siete così bravi,valgono il doppio per me.Grazie ancora.Un abbraccio da Betta

  4. Sono riuscita a toccare il dolore della fine di un amore, mi sento così anche io brava.

  5. Una poesia viva e nitida come un fotogramma, che coinvolge ed emoziona. Dolorosamente vera… Brava.
    Un caro saluto
    Katia

  6. Una poesia bellissima per narrare un Amore così grande da lasciarti nel cuore, una volta finito, “il buio della notte”.
    Ma come ha già detto Sandra la notte lascia sempre il posto all’alba per dar vita ad un nuovo giorno.
    Ciao Betta e ….in gamba!!!
    QS-TANZ.

  7. X Grazia ed Edoardo
    Grazie di aver letto e commentato la mia poesia. Ciao da Betta

  8. E’ una bella poesia, spero però che non ti rispecchi troppo in essa. Non credi che non ha senso “versare lacrime nuove per vecchi ricordi”? La tua poesia è come se piangesse sul passato, ma così come si dice dalle mie parti (palermo), si fa solo “a bile”, cioè si vive male. Bisogna vedere sempre il futuro, mai girarsi le spalle al passato, perchè come dice la parola stessa è “passato”. Fammi sapere come la pensi. merci!

  9. Ciao Peppe, sono anch’io dalle parti di Palermo, grazie per avermi letto. Hai ragione a dire che è inutile piangere sul passato, ma in questa poesia ho descritto la sensazione di solitudine che si prova quando qualcosa che fa parte della tua vita all’improvviso scompare, lasciandoti questa sensazione di inutilità, di vuoto, alla fine della poesia, tutto quello che è legato a quel ricordo finisce, rimane solo la tristezza, perchè ogni cosa lascia il segno nella nostra vita, ma anche quella piano, piano va via. Non sono d’accordo che il passato è passato e bisogna dimenticarlo, perchè è il nostro vissuto. Si fa “a bile” solo se ci si culla nel dolore e su questo sono pienamente d’accordo con te, bisogna guardare avanti. Grazie ancora per il tuo commento, Ciao da Betta

  10. Cara betta, in effetti hai espresso meglio quello che volevo dire, sono d’accordo con te. Personalmente ogni volta che guardo al passato però mi viene quel velo di malinconia che preferisco non avere, perchè anche se viviamo tutto al 100% troviamo sempre qualcosa che non va, qualche situazione nella quale avremmo preferito comportarci diversamente, perchè tendiamo sempre alla perfezione, purtroppo, dimenticandoci che siamo umani! Certo non sono così vecchio da avere tamti rimpianti dato che ho solo 22 anni, però preferisco guardare solo avanti col sorriso sulle labbra. E’ anche un augurio che faccio anche a te. Eppure ho scritto una poesia simile alla tua sul passato se ti va potrei pure fartela leggere, perchè mi piace sapere cosa pensano gli altri, sono aperto a qualsiasi critica, Grazie fin da adesso!

  11. Se sei iscritto al sito, puoi proporla la tua poesia, prima o poi la pubblicano, e la leggerò con piacere. Grazie. Ciao da Betta

  12. Molto bella e struggente… ti entra dentro e vi rimane… e poi alcune sensazioni che descrivi, le ho provate anch’io e ti capisco.
    Un saluto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *