Silenzio

Torno da un lungo viaggio

dove altre culture mi hanno insegnato

il SILENZIO.

La TERRA dove sono nato (ITALIA)

mi accoglie con tutta la sua storia

lamentandosi che nessuno la racconta,

è arrabbiata: si è donata all’ARIA

per farsi trasportare a chi sa ascoltare

in SILENZIO.

Il FUOCO che c’è in me

per gli abusi che ci sono nel mondo, non chiede

il SILENZIO.

Allora mi rivolgo all’ACQUA chiedendogli

di lavare i peccati dell’umanità

e di parlare con la TERRA, l’ARIA, il FUOCO

per un’altra possibilità

nel SILENZIO!

 

3 pensieri su “Silenzio”

  1. Il silenzio fa da padrone in questa poesia, ma ci sono degli elementi, come la terra, l’aria, che scandiscono i momenti e parlano al loro posto, anzi, hanno anche di più da raccontare perchè sono poesie ancora più grandi che regalano la vita e realtà. Molto bello il passo: “si è donata all’aria per farsi trasportare a chi sa ascoltare in silenzio”, ma sembra una metonimia cioè un parlar di qualcosa per dire un’altra, molto geniale come frase. bravo.

  2. Spunti interessanti di riflessione e suggerimenti di comportamento.
    Chi è in grado di capire ed ascoltare i silenzi?
    anna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *