La magia di un incontro

Sfiorarsi casualmente,

-occhi, pelle, cuore-

riconoscersi d’istinto,

-colori, profumi, anima-

e poi perdersi,

nell’intimità disarmante

di un’emozione.

Bagliori improvvisi

illuminano,

per un attimo,

lo stesso cielo.

Stelle cadenti

incrociano lo zenit

e scivolano nel blu

di una notte 

screziata di sogni.

Desideri che diventano mani,

dita di luce protese

le une verso le altre,

in cerca di quell’istante

di assoluta, autentica

perfezione,

in cui anima e corpo

si fondono

nella dolcezza infinita

di un abbraccio.

 

10 pensieri su “La magia di un incontro”

  1. Poeticamente bella, Katia. Un’anima dolce che sa distinguere, apprezzare, custodire, conservare e tirare fuori nel momento, le stelle del firmamento.
    Ma le stelle, stanno in terra o in cielo? Nutro dubbi.
    sandra

  2. Cogliere attimi unici è una grande fortuna, saperli descrivere significa possedere le qualità adatte a trasformare tali momenti in pensieri e poi in poesia.
    E’ molto bella questa tua lirica: fluida, coinvolgente e molto, molto poetica.
    Bravissima.
    Ciao. QS-TANZ.

  3. Bellissimo il saper cogliere la magia dell’incontrarsi la prima volta e il sapersi riconoscere, distinguendo l’unicità dell’altro che attende e attende proprio noi.
    Bravissima, perchè riesci sempre a cogliere l’aspetto fondamentale di ogni cosa che canti.
    ciao
    anna

  4. Bellissima, dolcissima, sei riuscita ad esprimere molto bene, l’emozione intensa di un abbraccio d’amore. Brava. Ciao da Betta

  5. Conoscersi, e sentire di appartenersi, dolcissime sensazioni, di un magico incontro, espresse in una poetica bella ed intensa. Bravissima.

    Ciao, Nico. C.

  6. Cara Sandra, le “stelle” in effetti possono vivere anche sulla terra e se hai la fortuna di incontrarle non puoi sbagliarti, perchè la luce benefica che irradiano è così avvolgente da togliere il respiro.
    .

    QS-TANZ: ti ringrazio per il commento, hai ragione, a volte le anime dotate di una stessa sensibilità riescono a condividere attimi unici, che sono già di per sè una piccola poesia.
    .

    Anna, le tue parole mi lusingano, grazie. Io cerco semplicemete di mettere tutta me stessa in quello che scrivo e vedere che riesco a “comunicare” le mie emozioni è fonte di gioia. Grazie ancora.
    .

    Chiaraguid, a volte le cose accadono proprio quando non le cerchiamo. Sia nel bene che nel male, purtroppo, grazie per l’apprezzamento. Un sorriso
    .

    Sai Betta, in realtà non pensavo esattamente ad un abbraccio d’amore, almeno non nel senso più classico, la poesia è dedicata ad un carissimo amico, uno “spirito affine” a cui voglio un gran bene, quella forma di bene che non conosce la volontà esclusiva di possesso. Grazie per l’attenzione che mi dedichi sempre.
    .

    Nico C: il conoscersi è sempre la parte più bella, più affascinante di un rapporto e nello scoprire un’affinità profonda con l’altra persona si entra spesso in una dimensione “magica”. Grazie per i complimenti.

  7. Katia, mi vengono i brividi ogni volta che la leggo… anch’io ho un amico così ma non so se riesco a comunicargli tutto quello che tu hai messo per iscritto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *