I pensieri del cuore

Sapere che il proprio cuore sta battendo così forte nel petto da essere muto.

Essere talmente nervosi da comportarsi in modo naturale.

Voglia di fare l’impossibile, pur essendo costretti ad aspettare.

Pensare di essere liberi quando si è in gabbia.

Voler sperare pur dimenticando.

Avere, al posto del cuore, un sasso con le ali da fringuello.

Essere così felici da avere un pugnale conficcato nel petto.

Udire echi di voci che scherzano e ridono e ritrovarsi soli.

Aver davanti agli occhi le meraviglie della vita e osservare solo i propri ricordi.

Possedere un cuore così grande da amare tutti, ma troppo piccolo per una sola persona.

Mordere in fretta la vita per raggiungere la morte.

Sapere cosa si desidera senza volerlo ammettere.

Essere pervasi da una folle euforia depressiva al solo pensiero.

Avere una gran confusione ordinata in testa.

Paura di capire qualcosa di cui si è già consapevoli.

Osservare il passato e vedere il futuro.

Guardarsi negli occhi al telefono e capire che si può ancora essere felici insieme.

 

12 pensieri su “I pensieri del cuore”

  1. Una bella descrizione dell’altalena dei sentimenti d’amore: avere la sensazione che tutto è contro eppure sperare e dare, nonostante tutto, ali al cuore che pesa come un macigno…
    Bravissima.
    Io non ho più vent’anni, ma l’amore è così.
    Ciao
    anna

  2. In questa poesia ho letto delle immagini che sembrano riflesse come da pezzi di vetri di un’anima in frantumi, distrutta. Ogni frammento sembra raccontare una storia o, meglio, delle sfaccettature di una storia complessa, segnata da un grande dolore ma anche da una grande voglia di rinascita. Ci sono tante primavere e tante felicità che attendono e quei pezzi di vetro forse, un giorno, si poseranno sulla spiaggia dell’anima, trasformati in piccoli diamanti.
    Questo è ciò che mi ha fatto pensare questa bella poesia… complimenti!
    rosatea

  3. Bellissima e verissima, descrizione dell’amore, dentro noi tutto, e il contrario di tutto, essere innamorati è la cosa più bella del mondo, anche se a volte fa soffrire. Brava. Ciao da Betta

  4. Grazie Anna! E’ molto difficile definire i propri sentimenti… I miei sono molto contradditori!
    Che importa se non hai più vent’anni? L’amore non ha età, no? 😉

  5. Hai reso bene l’idea delle mille contraddizioni, gli slanci, i timori, le “montagne russe”, il gioco di specchi e riflessi che caratterizzano un cuore capace di lasciarsi toccare dai sentimenti, di qualunque natura essi siano. Brava.
    Katia

  6. Ho assaporato ogni tuo pensiero, ogni immagine che esso suscitava in me…
    grazie di aver condiviso tutto questo, mi hai aiutata a fare contatto con me stessa,
    brava.

  7. Bei contrasti si rispecchiano, come il mio modo di essere, alle volte folletto altre volte me stesso.
    Poi tutto alla fine si fonde esperienze in disaccordo col vivere comune.
    Scrivi ancora cosi!
    Molto bello.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *