Lacrime

Ombre di pioggia che cadono sulle mie guance,

sforzi di non vedermi brutta ne crucciata,

desideri improvvisi di cancellare tutto e tutti,

speranze svanite di un sole tenue che ti consoli.

Erano lacrime le mie impressioni di te,

ma cadevano gocciolando incuri di attimi di consolazione.

Non più parole, non più desideri,

e non spiragli di melodie per farmi pensare,

nulla si sparge ormai intorno a me:

nemmeno un vento ribelle ad ogni pensiero.

Vorrei poterti dire addio,

ma le lacrime bagnano le mie parole

ed esse affogano nel mare di dolore

che le risucchia senza perdono.

 

Un pensiero su “Lacrime”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *