Spazi di luce

(Alla mia amica salvata dalle macerie dopo 15 ore dal terremoto che ha colpito l’Abruzzo)

 

Mobili,

libri,

giocattoli,

una chitarra…

Brandelli di spazi

violati

e nel sonno

sorpresi,

buttati su strade

tra ruderi e sassi

e nomi gridati,

implorati,

cercati

e a mani nude

scavati,

col sangue tra le dita e

le lacrime tra le ciglia.

Senza sosta.

Senza posa.

Con la forza

di chi vede

la speranza

non morire nella polvere

ma rifulgere di luce

nella voce che

dal buio

si fa

volto

mano

e corpo.

 

16 pensieri su “Spazi di luce”

  1. Una poesia bella e ricca di significati.
    Parole scolpite nella notte di paura e solidarietà.
    Ciao
    anna

  2. E nella tragedia di questi giorni è doveroso ringraziare e gioire per quanti, nonostante tutto, ce l’hanno fatta, gocce di luce in un mare di nera disperazione.
    Un poesia molto bella, brava ligeja.
    Un sorriso
    Katia

  3. Bellissima. Dalla macerie: la vita.
    Fra tanto dolore causato dalla morte, dalle rovine, ancora un po’ di speranza e si ritrova la vita.
    Brava.
    Sandra

  4. Bellissima! La vita che non si arrende e che disperatamente cerca di vivere… Bellissima.

  5. Finalmente una poesia che rende il terremoto realtà, nel senso di realistico e un’opera che salva quel terrore dal nulla e dall’inesistenza di una salvezza. Bravo. Grazie.

  6. Grazie a tutti per il commento espresso.
    E’ per rispetto a queste persone che bisogna ricostruire e far ricominciare la vita, seriamente…
    Un abbraccio

  7. Ciao ligeja, Colgo l’occasione della tua bella poesia per ringraziare tutti gli angeli in divisa che sono inpegnati in abruzzo, un saluto Angela.

  8. Hai trattato un argomento serio con tatto… ciò che non ha fatto tanta e troppa gente… molto bene!

  9. In queste grandi tragiedie, ogni vita salvata è sempre una speranza in più, per chi adesso non riesce ad immaginare un futuro.
    Un grazie a chi in queste occasioni cerca sempre di salvare più vite possibili mettendo a rischio anche la propria.
    Un abbraccio.

  10. Grazie Paola, Angela, Michele e Lucia per la lettura e i commenti.
    Non dimentichiamo infatti tutti gli angeli in divisa che con tenacia e coraggio hanno salvato la vita di molte persone a rischio della propria e che tuttora con tutti i mezzi possibili sostengono queste persone nella volontà di voler ricominciare.
    Un abbraccio.

  11. Molto molto bella e commovente… la luce di un volto ritrovato…
    Complimenti!
    rosatea

  12. Grazie anche a te Rosatea per la lettura e il tuo commento, con tutto il cuore!
    Un abbraccio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *