Piccolino

aprile 17th, 2009

Una meteora

nella vita

quel cuccioletto

peloso e felice

di essere mio.

 

Un amore d’istinto,

reciproco ed immediato,

conferma scontata

del giuramento di fedeltà

chiuso nella notte dei tempi.

 

E l’addio,

imprevisto,

a finire

la storia

in un ultimo scodinzolio

dolcissimo e disperato.

 

19 votes, average: 4,68 out of 519 votes, average: 4,68 out of 519 votes, average: 4,68 out of 519 votes, average: 4,68 out of 519 votes, average: 4,68 out of 5 (19 voti, media: 4,68 su 5)
Per poter votare bisogna essere utenti registrati.
Loading...Loading...

280 letture

15 Commenti per “Piccolino”

  1. SANDRA CARRESIon 17 apr 2009 at 08:49

    Solo il nome diceva tante cose…
    Incredibile come queste piccole bestiole sappiano dare affetto, compagnia e dolore allo stesso tempo.
    Dico sempre che facciamo un pezzo di strada insieme a loro e a vicenda ci regaliamo tante cose che poi restano nella nostra memoria e nei nostri cuori. Piccolino ha percorso una brevissima strada, ha conosciuto il tuo affetto e la tua persona nello spazio di un attimo, a te, cara Anna non rimane che il ricordo di uno scodinzolamento e di un breve viaggio di lui felice dentro una borsa.
    Posso solo dire che capisco…
    Un abbraccio.
    Sandra

  2. Nicoon 17 apr 2009 at 09:43

    Poesia di una sensibilità straordinaria in omaggio del tuo amico a quattrozampe. Piccolino se n’è andato, ma il ricordo del suo amore non ti lascerà mai.
    Un’abbraccio.
    Nico.C

  3. QS-TANZon 17 apr 2009 at 10:24

    Carissima Anna
    mi spiace davvero per il tuo piccolo fedele amico.
    Con la tua straodinaria sensibilità hai permesso ai lettori di capire fino in fondo quanto il miglior amico dell’uomo possa essere importante nella vita di innumerevoli persone.
    Con affetto e stima. QS-TANZ.

  4. chiaraguidon 17 apr 2009 at 13:12

    Scusa anna,
    ma mi sembra esagerato, un animale è sempre un animale, comunque mi è piaciuta.
    chiaraguid

  5. angelaon 17 apr 2009 at 14:28

    Cara Anna, ti capisco e capisco il dolore che lasciano i nostri amici a 4 zampe quando decidono di lasciarci per sempre: anch’io da poco ho perso il mio migliore amico, si proprio il migliore amico del mondo. I cani ti amano per quello che sei non per quello che hai, a loro non importa se sei ricco o povero, se sei bello o brutto, loro ti amano di un amore puro e incondizionato e in cambio si acconntentano di una semplice carezza. Mi dispiace tantissimo per il tuo piccolino, un saluto, Angela.
    P. S. Ho 2 cani meravigliosi uno di 3 mesi e l’altro di 2 anni che amo da morire.

  6. Katiaon 17 apr 2009 at 14:58

    Cara Anna,
    tenera e struggente questa poesia… perdona se mi permetto di chiedere, ma è il piccolo che ti avevano regalato per il tuo compleanno? Sono rimasta un po’ disorientata nel leggere.
    Un abbraccio
    Katia

  7. Lucia Mannaon 17 apr 2009 at 17:30

    Ciao Anna, capisco bene come ti senti, lo sai anch’io ho perso il mio più grande amico di nome Billy 2 mesi fa e solo chi gli ama può capire quanto sia grande il vuoto che lasciano, perché loro ti amano e ti accettano per come sei.
    Anche se quando il mio Billy mi ha lasciato avevo già uno splendido Labrador che è trenta kili di bontà di nome Rudi ho preso comunque un altro cagnolino, che abbiamo deciso di chiamare sempre Billy, perché a casa mia fin da quando avevo poco meno di 6 anni, c’è sempre stato un Billy.
    Scusami, forse ti ho annoiata con le mie chiacchiere, ma mi piace parlare dei mie amici a quattro zampe, quando trovo qualcuno che gli ama come me.
    Ti sono vicino un abbraccio.

  8. annaon 17 apr 2009 at 18:35

    Carissima Chiara,
    un animale è vero che è pur sempre un animale, ma ciò non impedisce di affezionarglisi.
    Io non sono per quelle manifestazioni di affetto smodato e morboso che alcuni mostrano verso gli animali e poi sono pronti ad accoltellare alla schiena il prossimo (umano).
    Nel mezzo c’è la misura.
    Rispettarli è alla base dei mio codice di comportamento.
    Gli animali da compagnia (cani, gatti) non chiedono nulla di più di un po’ di cibo e di un cuscino su cui dormire, in compenso fanno appunto compagnia.
    Per chi è solo, è una cosa importantissima.
    .
    per Katia:
    Sì, era il mio yorkshire terrier toy, piccolo, affettuoso, coraggioso e divertente. Un lottatore sul ring della vita, una miniatura di cane.
    Non ce l’ha fatta, come capita a molti che si scontrano con cose più grandi di loro e sono costretti a soccombere.
    .
    per Sandra, QS-Tanz, Nico:
    Grazie per aver apprezzato la poesia e il tono semplice e stringato.
    Io non sono una da molte smancerie e non so esprimere i miei sentimenti se non con pudore.
    Appartengo ad un altro tempo…
    .
    per Angela.
    Anch’io ho sempre avuto negli anni cani e gatti
    (un mito che non vadano d’accordo).
    In questo momento nella casa che divido con i miei figli abbiamo 2 dogue de Bordeaux.
    Affettuosi e massicci.
    Divertenti.
    In effetti il loro affetto è fiducioso e incondizionato.
    Ma gli yorkshire di cui parlo nelle mie poesie erano solo miei e si sono presi un pezzettino di cuore.
    Ovviamente, poi, domani è sempre un altro giorno, ma il ricordo personale resta.

    anna

  9. annaon 17 apr 2009 at 21:31

    Hai ragione, Lucia.
    I padroni di cani appartengono ad un club privato e si indendono bene tra loro.
    Ciao, socia del mio club!
    Sono contenta che la mia poesia ti sia piaciuta.
    Un abbraccio
    anna

  10. Madeleineon 20 apr 2009 at 10:28

    Cara Anna, la tua sensibilità è sempre bellissima. Per Chiara: non credo che nella situazione inversa un animale direbbe ad un altro ‘non ti pare esagerato? Un umano è pur sempre un umano’. Non lo credo proprio, Siamo davvero noi la ‘razza superiore?. simona

  11. ambraon 07 lug 2009 at 16:56

    Solo chi non ha mai avuto la gioia di avere l’amore di un amico peloso, può dire un “cane è sempre un cane” e per me sono persone molto tristi. Brava Anna

  12. elaron 10 mag 2010 at 14:29

    Solo chi non ha mai avuto la gioia di avere l’amore di un amico peloso, può dire un “cane è sempre un cane” e per me sono persone molto tristi. Bravo ELAR

  13. annaon 12 mag 2010 at 09:45

    Per Ambra (mi scuso del ritardissimo nel risponderti e ringraziarti) e per Elar:
    vedo che il vostro parere coincide col mio.
    E’ chiaro che gli uomini sono uomini e gli animali sono animali.
    Ci sono uomini – bestie – belve innominabili e animali – “esseri viventi”, come diceva Laerte qualche tempo fa in un suo testo ricco di sensibilità che ho molto apprezzato.
    Il discriminante è il rispetto.
    Piccolino, poi, aveva una storia tutta sua che è lì, nel mio cuore, e non toglie nulla all’affetto che mi lega a tutto il resto e al valore che attribuisco al mondo intero.
    Grazie per la lettura.
    anna

  14. veronicaon 21 mag 2012 at 16:24

    Sono fantastiche tutte ma quella che mi ha colpito di più è “PICCOLINO” …. perchè esprime tristezza (nel senzo: che sei triste per la “scomparsa del tuo gattino”)
    è super super BELLISSIMAAAA :)

  15. annaon 21 mag 2012 at 22:05

    Veronica, un abbraccio! Grazie per aver letto e per aver apprezzato!
    Ciao.
    anna

Trackback URI | Comments RSS

Lascia un Commento