L’errore dell’essere

Non altro che un terribile errore
uno sbaglio della natura
-cellula controcorrente-
di un gioco senza controllo

-e leggo- appunti mai scritti
implosi in pagine bianche
e sorseggio veleno
di un fiume che scorre a ritroso

Raccolgo lacrime asciutte
affogate nel tramonto al mattino
e nutro col sale
l’errore dell’essere

Irene.enerI

Un pensiero su “L’errore dell’essere”

  1. Questa poesia mi piace molto. Mi ricorda la migliore produzione di Alessandro Sarri.
    Complimenti davvero.

    Cinci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *