L’altalena della vita

Nel giardino che ho nel cuore

l’altalena della vita va da sé.

Il vento sospira lievi ninna nanne,

un vecchio pontile corre all’indietro,

ovunque s’arrampica l’edera.

 

Dondolano tiepidi i fiori,

e parla sottovoce il silenzio.

 

Fra ombrosi abbracci,

su una panchina solitaria,

rossicce foglie riposano un poco.

 

Cammina con me,

la strada è sul pontile.

 

E un passo dopo l’altro,

ritroveremo briciole,

di un tempo che non c’è più.

Nel giardino che ho nel cuore

c’è un cancello chiuso a chiave.

 

In una dolce trappola,

l’altalena della vita,

mi culla da sé.

 

10 pensieri su “L’altalena della vita”

  1. Ho rspirato l’aria rarefatta di un sogno ed il ricordo del tempo che rimane fermo nella mente.
    Brava. Molto bella.
    Ciao. QS-TANZ.

  2. Dolcemente malinconica, eppure uno spiraglio di luce appare ovunque. Molto bella.
    Sandra

  3. Bellissima… atmosfera sognante e intrisa di una velata malinconia, un paesaggio dell’anima in cui tutto scorre senza fretta, avvolto dal torpore delicato dei ricordi, che tuttavia reclamano spazi e vita nuovi. Nell’invito al cammino, colgo la volontà di recuperare ciò che è stato, di ritrovarsi per ripartire… e chissà che quel cancello non si apra, liberandoti dalla dolce trappola in cui hai cercato rifugio.
    Con stima e simpatia. Brava!
    Katia

  4. Grazie a tutti per aver letto… ognuno di voi ha colto qualcosa di vero… il ricordo del tempo è rimasto nella mente, e ovunque si intravedono sognanti spiragli di luce, fra i quali fa capolino il desiderio di ripartire…
    Mille grazie ancora per aver commentato. ^__^
    Jo

  5. Mi piace molto l’atmosfera di questa poesia, vicina al mio modo di essere e di sentire, un po’ ovattato e lontano dalla realtà.
    Personalmente io vivo discosta dalla quotidianità e quell’edera che parla di radici del cuore, nonchè quel pontile dove si infrange l’onda che da lontano arriva e lontano va, mi ricordano molto di me e della mia vita.
    Ciao
    anna

  6. Per anna: ti ringrazio, ciò significa che le nostre sensibilità sono molto affini. ^__^

    Per angela e lucia manna: grazie mille anche a voi, diciamo che “purtroppo” (nel senso che vorrei determinate cose fossero andate diversamente..) anche io la trovo molto malinconica.
    Un abbraccio Jo

  7. Io mi limito a complimentarmi!!!
    Sembra di essere davvero dentro un sogno.
    Molto bella!
    Raf

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *