Vento caldo

Questo vento caldo

tramuta i miei pensieri

in sogni:

 

un Cosmo diverso,

dove la Terra non trema,

i vulcani sono freddi

e spenti in eterno,

i fiumi rimangono nel

letto, puliti e silenziosi,

i mari non rubano niente,

restano culla ovattata

di pesci, sirene,

e silenziose barche

che, lasciando una scia,

scivolano illuminando

la via,

luce riflessa da una luna

ambiziosa e vanesia

che si bagna nel mare a metà.

 

Le nuvole in cielo,

spinte dal vento,

si fanno più in là

 

e mentre le tenebre

regnano sovrane

nella notte,

il giorno,

attende il suo turno.

 

Poi, il vento caldo si placa,

mi sveglio

e mi accorgo che è

un sogno comune

di

gente comune.

 

22 pensieri su “Vento caldo”

  1. Chi lo sa perchè la gente comune aspira a cose normali e apparentemente impossibili….
    Un canto dedicato alla natura e alla vita, come ci piacerebbe che fosse, ma incredibilmente irrealizzabile, quasi che il complicato sia più ovvio di ciò che è semplice.
    Non so, Sandra, anch’io ci penso spesso a come la nostra società sia assurda e mi chiedo come sarà l’esistenza dei figli dei nostri figli, se mai avranno la fortuna o il coraggio di nascere….
    Bei versi che esprimono tutto lo sconforto e l’aspettativa di chi chiede solo ciò che risponde alle leggi naturali.
    anna

  2. E’ molto bello il finale della poesia, sembra una storia, lascia l’orma di qualcosa che è passato (il vento) e ha tracciato le sue linee, raccontando… per poi ritornare, anzi riassorbirsi, perché ha un senso molto panteistico diciamo, in quel “gente comune”, la consonanza tra elementi e umanità, che è molto bello.

  3. “Così vorrei”!
    Bella, sognante, sincera e soprattutto piena di speranza.
    Brava Sandra. I miei complimenti.
    Ciao. QS-TANZ.

  4. Ciao Sandra, sei sempre bravissima: si un sogno comune per persone comuni, per chi nonostante tutto non vuole smettere di sognare, ancora complimenti. Angela.

  5. Ciao Sandra è sempre un piacere leggerti.
    Sarebbe davvero bello se il tuo sogno si potesse avverare, se potessimo godere la natura in tutta la sua bellezza, senza temerla.
    Complimenti, un abbraccio.

  6. X Anna
    Grazie per le tue attente analisi. Un bacio.
    sandra
    .
    X Maren
    Io mi racconto agli altri e cerco di spiegare a me stessa i miei sogni… e i miei desideri…
    Grazie per leggermi e per trovare sempre qualcosa, che io stessa non avevo visto.
    Un saluto.
    Sandra
    .
    X QS
    Sognante, pensante, sincera e piena di speranza sono corteggiatori a cui non vorrei mai dispiacere, in nessuna ora del giorno e della notte.
    Grazie.
    Sandra
    .
    X Framcesco
    Grazie della lettura e dello “stupenda.”
    Un saluto.
    sandra

  7. Mi è piaciuta molto quest’atmosfera limpida e di calda tranquillità. Tutti i miei complimenti.
    Un abbraccio.

  8. La natura è una cosa meravigliosa, ma purtroppo a volte non ci è amica, perchè la sua forza è immensa, per questo la dobbiamo capire, rispettare e temere.
    Molto bella
    ciao
    Andrea

  9. X Ligeja
    Grazie della lettura e dei complimenti.
    Sandra

    X Andrea
    Penso proprio così Andrea: la natura va capita, rispettata e temuta, dopo di che ne possiamo ammirare anche la bellezza.
    Grazie del passaggio e del commento.
    Sandra

  10. X Angela e Lucia

    Carissime, grazie del vostro passaggio. Io penso che il sogno sia un’isola felice necessario per alimentare la speranza, altrimenti come faremmo a traghettare il nostro barcone personale in mare aperto fra onde altissime, squali e sirene, ovvio, con i sogni, la tenacia e la speranza.
    Un abbraccio.
    Sandra

  11. Un “bel sogno” che è davvero quello di molte altre persone che nutrono la speranza di un domani migliore. Non so se si può cambiare qualcosa, a volte sembra tutto così “irreversibilmente” compromesso. Sì, forse sperare e immaginare un mondo migliore serve a renderci consapevoli delle problematiche, ma dovremmo prima o poi seriamente “svegliarci” e cambiare davvero le cose… altrimenti il sogno rimane tale.
    Come sempre fonte di profonde riflessioni.
    Con simpatia.
    Raf

  12. Purtroppo al sogno segue sempre il risveglio… fatale frammento di illusione…
    f.

  13. X Raf e Frank

    A volte la realtà (il risveglio) supera la fantasia…,
    speranza o follia? Chissà.
    Di una cosa sono convinta però, svegliarsi senza sogni imbruttisce dentro, molto…
    Grazie del vostro passaggio e un abbraccio ad entrambi.
    sandra

  14. Bè, non è vero, perché in quella magia (poesia) c’è una realtà che è la nostra realtà, e tutto ciò che si tramuta in colore, o odore, o passione riceve l’essenza dei nostri giorni, non una cosa qualunque lasciata lì e ‘disprezzata’.

  15. Un forte abbraccio a tutti.

    P.S. Anche l’abbraccio é un sogno…, io ad esempio spero sempre di poterci vedere, confrontare, conoscerci, magari in una delle nostre città raggiungibile a tutti.
    Sono in compagnia?
    Sandra

  16. Non si dice che: “Solo le montagne non si incontrano?”.
    Un caro saluto. QS-TANZ.

  17. Mi sono sentita avvolgere da questo vento caldo, che sospinge parole e pensieri verso il sogno di un mondo finalmente in pace con se stesso, immerso nel candore di una natura che va amata e rispettata. Nei sogni delle persone comuni risiede il loro essere speciali.
    Per quanto riguarda il tuo p.s. sei in compagnia!
    Un abbraccio
    Katia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *