Maggio

Maggio è il tocco di una mano piccina,

ti sfiora timida e ingenua,

lontana dalla pioggia e dal buio

dell’inverno severo.

La sua pelle è morbida e rosa,

le sue pieghe tra la carne nuova

ricordano la vita che nasce

e fa festa in tutte le case.

I desideri concepiti diventano musica,

anche per chi il suo tesoro non trova,

ma sa nel suo umore più intimo

che maggio è delizia…

e non cerca alcunché

se non il suo odore fragrante

nascosto tra tutte le sue leggerezze.

 

3 pensieri su “Maggio”

  1. Mi piace e mi diverte la semplicità dei bambini piccoli e mi piace questa poesia che accosta la mitezza di questo mese alla delicatezza di un bimbo.
    Non ci avevo mai pensato…
    anna

    5 stelle

  2. Un vento di primavera che pervade il cuore.
    Colori tenui e profumi che sanno di nuovo.
    Con l’augurio che ognuno trovi il suo tesoro.
    Ciao. QS-TANZ.

  3. Che bel modo di cantare un mese che è preludio dell’estate e che tutti solitamente associano alla dolcezza materna e al profumo delle rose. Brava Tiz, anche per l’originalità degli accostamenti.
    Un saluto
    Katia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *