Sabato sera di dolcezze

Sabato ora di cena, caldo semi estivo, città deserta, pizzerie poco affollate, finalmente si riesce a parlare e ad ascoltare. Tre coppie di amici entrano nel locale respirando immediatamente odore di citronella contro le puntualissime zanzare.

Da una vetrina una singolare conversazione:

– Ehi…, hai visto che carina quella vestita di verde? Io dico che alla fine sceglie me…-

– Sei troppo grasso, non vedi com’è magra? Guarda che quella, scommetto che va puntualmente in palestra e mangia insalata, quella stasera non ce la fa neppure a finire la pizza…-

– A me non sembra poi tanto magra…, ha tutte le sue cose, perdinci, insisto, se mi presento e mi vede, vedrai che inizierà a mangiarmi con gli occhi.-

– Vedremo…, ecco, invece a me piace quella alta e robusta, Lei sì che mi sembra un’intenditrice e buongustaia!-

– O.K. Facciamo una scommessa, se vinco io, voglio stare in evidenza al piano di sopra, come stai adesso tu, altrimenti me ne torno dietro nascosto senza tormentarti più. Sei d’accordo?-

– Se non c’è di meglio…-

– Di meglio non c’è, c’è piuttosto di peggio, cioè essere buttati via-.

La pizzata del sabato prosegue fra coca-cola, birra, crostini e risate allegre, poi qualcuno chiede il dolce:

– Dato il caldo qualcosa di non pesante: latte portoghese o yogurt ai mirtilli… Per le Signore, prego, il tiramisù, sì, lo abbiamo notato all’entrata e non ce lo facciamo mancare assolutamente…

– Hai capito che libidine? Tutta la settimana in palestra, mais e insalata e il sabato…-

– Eh, caro mio, noi siamo da frigorifero di casa, se ci va bene, il sabato é per il fuori regola, e nessuno si sa più controllare; lui è il vecchio tiramisù, messo in secondo piano, ma irresistibile sempre, dolce e amaro allo stesso tempo, cremoso, soffice, estremamente calorico, ma semplicemente delizioso e le donne sanno sempre chi scegliere…, lo hanno sempre saputo, tutte, nessuna esclusa.

 

8 pensieri su “Sabato sera di dolcezze”

  1. Complimenti Sandra, è sempre un piacere leggerti.
    A proposito di tiramisù io lo so preparare, hai ragione è un dolce buonissimo.
    Un abbraccio.

  2. Ciao Sandra, con questo tuo racconto mi è venuta una voglia irresistibile di una bella fetta di tiramisù: complimenti sei sempre bravissima, un saluto, Angela.

  3. Dopo anni e quintalate di tiramisù ho scoperto la libidine dal gelato al forno!
    Posso fornire ricetta.
    Non vi sono paragoni.
    ..e non vi sono parole per spiegare quanti chilometri a piedi devo fare la domenica pomeriggio con la mia amica Laura che condivide questa nuova passione…
    Divertente e “realistico”!
    Ciao
    anna

    5 stelle

  4. X Lucia, Angela, Anna:

    Incredibile: tornando a casa oggi nel frigorifero ho trovato un tiramisù. La mia vicina di casa, dietro una mia gentilezza, ha voluto farmi un tiramisù. Ma davvero sono un libro così aperto?
    Grazie del vostro affetto.
    Sandra

  5. Molto carino e divertente questo racconto, come sempre riesci a dare vita anche alle cose più semplici con estrema bravura, brava Sandra, leggerti è sempre un grande piacere. Ciao da Betta

  6. Sei veramente brava Sandra, leggere i tuoi scritti è veramente un piacere.
    Ciao da Melodi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *