Anticamera

La porta è chiusa

e tu

silenziosamente aspetti

inerme e pensierosa.

 

Non importa

se non sei sola,

lo sei ugualmente,

sola con te stessa

intendo.

 

Davanti a quelle

porte chiuse

c’è sempre un cartello:

 

se cadi, combatti in ginocchio.

 

Vorresti sempre la pace,

non quella dei sensi,

quella dei tuoi organi.

 

Ricorda…,

la battaglia è femmina,

i giganti,

non possiedono

armi come

fiducia e speranza.

 

(alla mia amica Anna di Firenze)

 

14 pensieri su “Anticamera”

  1. …anch’io credo che la battaglia sia femmina.
    E’ maschile lo scontro, il combattimento, il corpo a corpo, il duello, ma la battaglia costante, la lotta per la sopravvivenza sono femmine, donne.
    Combattere, quindi, per la vita, richiede una forza d’animo indicibile. Spesso siamo tentate di cedere le armi, ma questo è un lusso che non possiamo permetterci, perchè troppo dipende da noi e la vita diventa, quindi, una sfida continua contro noi stesse e contro ogni ragionevole possibilità.
    Un in bocca al lupo per la tua amica Anna che fa la sua parte sulla barricata e non deve mollare.
    Ciao
    anna

    5 stelle

  2. Nella vita, bisogna sempre avere fiducia e speranza.
    Complimenti Sandra, un abbraccio.
    5 stelle

  3. X Anna
    Si, é vero, la battaglia é femmina, con tutte le caratteristiche della testa della donna, mai limitata al pensiero di se stessa ma anche alle persone che occupano il suo cuore. La guerra, in genere é lunga e faticosa, tuttavia, la si può vincere solo attraverso le battaglie. Grazie.
    Sandra

    X Lucia
    Grazie tante della lettura e dell’abbraccio.
    Sandra

  4. Ciao Sandra,
    devo dire che questa tua poesia mi ha dato una carica interiore enorme e quella frase:
    “se cadi combatti in ginocchio” è stata la “scintilla”.
    Le donne combattive mi affascinano forse è per questo che mi circondano costantemente e sono sempre loro la mia “forza”.
    Tanti affettuosi saluti
    Raf

  5. Sandra, sei sempre brava ed è sempre un piacere leggere i tuoi scritti: un saluto Angela.

  6. Cara Sandra, molto bella la tua poesia, e molto bello il sentimento di amicizia che traspare da questi versi, la vita è una battaglia continua, e solo reagendo si può vincere, crederci è la nostra forza, auguro alla tua amica di vincere la sua battaglia. Da questo scritto si comprende la grande persona che sei. Ti abbraccio. Ciao da Betta

  7. Questa poesia ci fa riflettere sulla condizione femminile, la condizione delle nostre donne, mamme, amiche, sorelle, fidanzate, mogli che devono tutti i giorni strappare con le unghie e con i denti lo spazio e l’attenzione che meriterebbero a pieno ma che la società gli concede come se fosse un regalo in maniera fredda e sprezzante. Una condizione che nonostante ciò è una condizione non di inferiorità ma di superiorità determinata dal fatto che le donne hanno quella sensibilità e capacità di adattamento che le rende superiori.

  8. X Betta
    Ci sono “momenti” in cui le ali sono piegate, le gambe fragili, forse immobili, la testa altrove o confusa; forse sono proprio quei momenti in cui abbiamo bisogno di certezze e dalle persone giuste.
    Grazie, sei sempre cara.
    Sandra

    X Marco
    Gli Uomini stanno migliorando, qualcuno si accorge di come gira il Mondo, é forse il tempo di cambiare la famosa frase:
    a te gli interni, a me gli esterni.
    Grazie per aver raccolto e commentato.
    Sandra

  9. Ciao Sandra, immagino che questa persona sia un’amica con le spalle molto larghe.
    Evviva il tuo inno alla sua forza ed al suo coraggio.
    Ciao. QS-TANZ.

  10. Un bellissimo messaggio dedicato a tutte quelle persone che, come la tua amica, di fronte all’ennesima prova della vita, accusano un attimo di stanchezza. Grande forza e conforto troveranno nelle tue parole, che sanno toccare nel profondo.
    Un sorriso
    Katia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *