L’ontano

Abbozza l’ombra di un ontano

in riva al torrente

e arride all’acqua,

torbida e fluente.

Ma lucente di riflesso alla luna

l’acqua risplende,

nel timore di tanta fortuna.

Ma ecco il giorno

e il riflesso scompare,

e alla vista della tua bellezza sincera

il mio animo,

felice ed errabondo,

scopre che torbida era solo la mia anima,

stupida e fiera.

 

2 pensieri su “L’ontano”

  1. Decisamente romantica.
    Avrei evitato il “ma” del quinto verso per evitare la ripetizione e perchè non mi pare ci sia contrapposizione concettuale.
    Ho votato 5 stelle, perchè mi ricorda un quadro a cui sono molto legata.
    anna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *