In compagnia di me stessa

Sul ponte della nave

silente mi respiro,

assaporo questo

magico momento,

col cielo che bacia il mare

schiumoso infrangendo

le piccole onde con

la punta dell’imbarcazione.

 

Interminabili voli di gabbiani,

bianchi, bellissimi,

eppur incredibilmente

perfidi all’occorrenza,

come a volte per qualcuno

lo è la propria vita.

 

Ed è un quadro perfetto

che respira salsedine,

brezza e rumori lontani,

anzi,

una voce adesso vicina

reclama la mia presenza

e la mia essenza.

 

Ciò che l’occhio ha fotografato

resta intrappolato nella mente

e mentre il vento porta con sé

in alto i miei pensieri,

creo spazio al respiro

della vita.

 

9 pensieri su “In compagnia di me stessa”

  1. “Bellezza, eleganza e perfidia”.
    E’ ciò che mi colpisce oggi.
    Ma il respiro della vita ci avvolge e la vita è bellissima.
    Un abbraccio
    anna

  2. Una splendida poesia per festeggiare il tuo ritorno, cara Sandra. Una poesia che sa di vita, di grandi spazi aperti, di pensieri cristallini all’orizzonte.
    Un abbraccio
    Katia

  3. Complimenti Sandra è una splendida poesia che sa d’estate, di vacanze e di vita.
    Un abbraccio ed un sorriso Lucia.

  4. Veramente bella ed icastica.
    Sembra la descrizione di una foto in mare aperto di una bellissima giornata di sole e di vacanza.
    Lo spumeggiare del mare l’ho quasi percepito.
    Brava Sandra. 5 stelle.
    QS-TANZ.

  5. Cara Sandra, bellissima la tua poesia, mi è sembrato di essere su quel ponte, a sentire il rumore del mare, e la salsedine sul viso, come sempre, fai vivere le emozioni. Bentornata. Un abbraccio affettuoso da Betta

  6. Ciao sandra,
    io non ti conosco ma devo dire che la tua poesia è davvero bella, sul serio!
    Complimentoni! 🙂
    Cordiali saluti,
    Kam.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *