Egeo

Davanti a me l’Egeo placido

e turchese.

Attorno a me

le cicale in festa,

e il dolce moto

delle onde

che mi consola,

carezzando i piedi miei.

Ma, dentro me,

nel petto mio,

il cuore

tuona,

ad ogni battito,

e, dalle gote mie,

fa cader gocce

salate,

in quel mar di Nereo

che le accoglie silente

fra tutte l’altre

che nel tempo

l’hanno riempito.

 

Un pensiero su “Egeo”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *