Note della memoria

Al tepore dell’ultimo raggio

la musica giunge soave,

accarezza le fronde,

passeggia laddove

la poesia diventa miraggio.

 

Si unisce a quel coro

il silenzio del bosco

interrotto dal canto

di un passero nascosto,

bucando quel cielo

col suo acuto assolo.

 

Respiro le note

dei tempi passati

quando con un lento

eravamo già innamorati.

 

Socchiudo gli occhi,

mi cullo nei sogni,

riaffiora memoria

di dolci baci

e di innocente vergogna.

 

Poi tutto scompare,

dissolto nel vento

di un tenero abbraccio

vissuto un momento.

 

5 pensieri su “Note della memoria”

  1. Una bella cascata di ricordi nitidi e sognanti.
    Benvenuta nuova penna!
    Ciao. QS-TANZ.

  2. I ricordi sono parte di noi.
    Ricordare i momenti piacevoli della nostra vita è bellissimo.
    Aspetto di leggere altro.
    anna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *