23 Giugno – La notte bianca fiorentina

La notte é calda e stellata.

La gente é tanta.

Sul noto Ponte Vecchio

dove gli orafi fiorentini fanno a gara

a mostrare i gioielli famosi nel Mondo,

si respira aroma di vino.

Giovani e meno giovani come me,

con calici del prelibato nettare nero

ascoltano piacevole musica.

Camminano piano, allacciati,

attenti a non calpestare tappeti di

mercanzie, distese, ordinate

lungo il marciapiede.

Tanti suoni con strumenti diversi,

basta sapere ascoltare per capire.

Il fiume umano prosegue per Via Por S.Maria,

fino ad arrivare in Piazza della Repubblica,

luogo di appuntamenti amorosi, con i suoi

storici Bar e specchio di Firenze.

Ancora musica, artisti da strada, sorrisi, allegria,

mani intrecciate fra loro.

Che cosa c’é in questa notte d’Estate

di diverso da tutte le altre?

Firenze sorride, la gente é bella,

i colori sono solo

quelli della musica.

Chi ha il compito di controllare

l’ordine della città é presente e sereno,

addirittura rapito da questa atmosfera!

Quel continuo, quasi perenne

fallimento del Mondo

e di ciò che gira intorno,

sembra non esistere;

magia?

chissà…

…é che l’essere umano,

stanotte, sembra perfetto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *