Risveglio… amaro risveglio

Mi sono svegliata dieci minuti fa. Apro gli occhi e penso: “è stato solo un brutto sogno…” poi però mi alzo sento la testa come schiacciata da un rullo compressore, la gola brucia, la bocca un po’ impastata sa di vomito… prendo il telefonino nei jeans… bagnati di vomito fino alle ginocchia.
E i ricordi arrivano come uno schiaffo in pieno viso. Quanto ho bevuto???? non riesco a contare i bichieri ma sono stati davvero tantissimi.
I ricordi ora ci sono non è stato un sogno… però sono sfocati ricordo che mi girava tanto la testa che siamo andati a piazza dopo aver bevuto e che li finalmente ho vomitato l’anima poi mi sono accasciata contro il muro e sono scoppiata a piangere li davanti a tutti… e lui c’era era li insieme agli altri e mi guardava da lontano, freddo… come un bambino che vede una cosa che non capisce e allora fa finta che non esiste. Ed è proprio così per lui io sono zero non esisto! Ricordo le urla di Raffaele contro di lui… non so neanche perchè, non lo ricordo. Ricordo che dopo vomito di nuovo e mi sporco tutti i jeans e lui ancora li senza nemmeno chiedere se stessi bene… ero circondata da gente ma in fondo ero totalmente sola. Adesso è arrivata l’ora di andare via da tutti e da tutto, perchè se sfogo i miei dolori contro me stessa invece di prendermela con chi li causa vuol dire che non ho rispetto per me stessa e se non rispetto me stessa non rispetto gl’altri quindi in conclusione e meglio che stò da sola! Non posso passare nemmeno mezza serata come quella di ieri non gli permetterò di distruggermi la vita quando per lui non esisto… vorrei poterlo distruggere prima che lui distrugga me!!! ma come faccio ad odiare ed amare insieme???
E allora vado via faccio le valigie così sarai contento, le riempio di ricordi e di vomito e vado via.
Dopo tanto tempo apro quei casseti dove avevo messo i miei sogni forse li troverò la mia strada… e invece c’è solo polvere. Cosa faro? non ne ho idea…. Dove andro? neanche…
So solo che adesso è ora di crescere e di cambiare vita.

 

3 pensieri su “Risveglio… amaro risveglio”

  1. …scrivi delle belle cose Alessandra, ogni donna ci si sente a proprio agio nelle tue parole e si identificano fino a credere che le parole che tu scrivi le abbiano scritte loro. Comunque meriti molta attenzione e considerazione. A volte non è facile scrivere coinvolgendo gli altri… tu ci riesci. Scrivo anche io, sul mio blog, ed è bello ricevere commenti compiaciuti e sinceri per quanto riesci a scrivere. Capita pure che molti ti copiano e spacciano per propri i tuoi scritti… ma quello che conta è far viaggiare “senza ali” il tuo pensiero. Ti lascio un saluto dolce. Gigi

  2. io mi sono comportato uguale a quel ragazzo che hai descritto poco fa.. era la mia ex.. sai perchè se lo merita? si merita di non essere considerata? beh.. mi ha tradito ben 2 volte.. prendendomi in giro più di una volta giocando con i miei sentimenti.. adesso è giusto che lei debba pagare.. se tu non hai fatto niente contro questo ragazzo.. beh.. ok… è stato scoretto… direi più che scorretto un infame.. ma se gli hai fatto qualcosa…….. pensaci… saluto

  3. mi dispiace molto per te credo che la tua ex se la sia proprio andata a cercare… no figurati io non ho fatto assolutamente nulla cmq grazie mille per il commento un bacio ciao

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *