Galaverna

Il respiro gelido della notte

si ferma

sui rami spogliati di foglie,

sui tronchi neri degli alberi in attesa,

sui cespugli intorpiditi nel sonno invernale,

sui prati dimentichi del passo dell’uomo.

 

Una coltre di bianco cristallo

copre la vita.

 

E’ galaverna.

8 pensieri su “Galaverna”

  1. Incredibile! Nelle poche essenziali righe di una poesia hai reso magico anche il deposito di ghiaccio accumulato in compagnia della nebbia.
    Sembra, da questa poesia, che l’inverno estremo, non abbia niente da inviadiare al sole caldo dell’estate.
    Brava. 5st.
    sandra

  2. Molto bella.
    Una passeggiata nel bianco freddo invernale che… non capita spesso.
    Ciao e 5 stelle.
    QS-TANZ.

  3. Complimenti Anna! Una coltre di bianco cristallo che copre la vita, ma non l’incanto che muove l’anima e sussura una dolce poesia…
    Ciao

  4. Cari amici,
    vi ringrazio.
    Come molti, credo, patisco il freddo.
    La natura, però, anche nei mesi invernali conserva il suo fascino e riesce a stupire con spettacoli improvvisi che lasciano a bocca aperta anche gli artisti più dotati e capaci di rappresentarla.
    La galaverna è un fenomeno insolito, da incanto, e a mio giudizio meritava di essere ricordato.
    Un abbraccio a tutti.
    anna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *