Ad un amico

Ti tendevo la mano

tu ti giravi dall’altra parte

potevo essere

la tua ancora di salvezza

ma tu non volevi essere salvato

forse non volevi essere tirato sù

quando stavi annegando.

La vita prova tutti

è sono convinta che ognuno

ha la sua croce da portare

che ha un dolore dentro che lacera

l’anima nel profondo.

Che tristezza essere impotenti

nell’aiutare un amico, ti accorgi

che in alcune situazioni

anche l’amore non può nulla.

5 pensieri su “Ad un amico”

  1. Vivo una cosa simile con un mio amico. Non naviga in buone acque e rifiuta le attenzione degli amici storici. E’ arrivato a rifiutare un regalo che gli abbiamo fatto facendoci rimanere malissimo, non risponde al telefono, se risponde trova scuse… Preferisce altra compagnia.. Abbiamo smesso di cercarlo e gli abbiamo detto che per lui la porta è aperta, basta bussare. In fondo chi fugge è perchè non vuol essere trovato… bella poesia

  2. Quando si è consapevoli che un amico “fugge”, increduli e impotenti bisogna lasciarlo andare… sicuramente la croce sulle sue spalle è più pesante di quello che voleva farci credere… e il non voler condividere quel peso proprio con amici di sempre in qualche modo ci sta dicendo che la sua amicizia nei nostri confronti non era poi così importante. Il vero amico non ti lascia con il senso dell’impotenza per non poterlo aiutare. E’ doloroso ma questo è quanto mi è capitato ed oggi dico che il mio eloquente silenzio ha fatto riflettere l’amico che è fuggito e la risposta è arrivata… non era un vero amico e usava l’amicizia solo per colmare il vuoto intorno! L’ombra che ha lasciato nelle nostre vite sono gli incubi della sua vita!

  3. Bellissima mi ha fatto commuovere. La devo far vedere a tutti i miei amici grazie!

  4. La poesia è molto bella, ma a volte nei momenti duri ti accorgi che dei tanti amici con i quali condividevi momenti di gioia e spensieratezza si sono dissolti come le nubi al vento. Ma non importa il numero di amici che si Hanno basta averne uno che sia presente quando ti sembra che il mondo ti cada addosso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *