Ridere

Fammi ridere di gusto

Come oramai non faccio da tempo…

Voglio ridere di gusto

E non pensare ad altro

Voglio farmi trasportare

Come da una canzone

Sulle note della tua risata

Voglio perdere ogni inibizione…

Laciati prendere adesso!…

Non so se questo è amore

Voglio solo smettere di pensare

Ridere a fare l’amore…

Perché mi piaci…

Perché ti voglio ora…

Perché lo “sento”…

Perché non c’è un perché…

A cosa serve fermarsi a chiederselo

Se poi non lo sapremo mai io e te?

6 pensieri su “Ridere”

  1. Sembra proprio una canzone, con un’atmosfera di desiderio e di rivincita.
    Mi piacciono quelle idee rapide che si susseguono, un po’ da “doman non c’è certezza” che nascondono sia i pensieri tristi che i dubbi fugaci.
    Come dire. ” Viviamo ora, viviamo qui, il prima e il dopo sono un’altra cosa”
    Anche nel momento si nasconde la felicità.
    Un abbraccio
    anna

    5 st.

  2. Percepisco un’allegria insolita, una giovinezza che ti appartiene e una voglia di amare che ti aspetta da tempo. Divertirsi assieme a colei con la quale si condivide l’attualità del “tutto”, è una prospettiva sublime e divina: buon proseguimento a 5 st.
    sandra

  3. Grazie per i commenti sempre puntuali! Ci tenevo a farvi sapere che il giorno di Pasqua ho smesso di essere single e ora mi sento rinato 🙂 Spero di scrivere cose bellissime per lei… Non ci credo ancora per quanto sono felice!!

  4. Carissimo,
    sono felice per te.
    Sono contenta che tu abbia una nuova ragazza che ti capisce e che sta bene con te, capace ti apprezzare la tua sensibilità e di ispirare i tuoi versi.
    Chi impara a volersi bene trova con più facilità chi gli/le vuol bene.
    Ciao
    anna

  5. Alla fine Libero ha ripreso a vivere, a ridere e a sorridere… Ho letto il nuovo trasporto e ne sono veramente felice. Buone scritture.
    Sandra

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *