In una notte di mezza estate

Nella calura stagna

Un vento tiepido c’accompagna…

Nella sperduta campagna

Tra le stoppie riarse

nel silenzio rotto,

Il coro degli insetti in festa…

Il tempo c’asciuga come il luglio…

Il tempo ci consuma come fiamma la stoppia…

Ma una scia s’illumina in un baleno…

La sua luce improvvisa mi risveglia…

Il sudore mi si gela sulla schiena…

Il tempo per un attimo si ferma..

Stupore, stupore e anche meraviglia!

Mi ritroverò sempre…

Quando negli occhi tuoi neri

vedrò quel baleno d’amore…

Quell’attimo di luce

Che rischiara tutto ed ogni cosa…

Stupore e meraviglia provo ancora

E proverò sempre…

Perchè il tempo le membra mi consuma

Ma il cuore, quello si conserva…

 

Un pensiero su “In una notte di mezza estate”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *