Il nuovo inizio

La forsizia gialla

in fondo al giardino

sorride alla giornata di sole.

Primule coraggiose

fioriscono nel prato

appena prima bianco di neve.

Annunci di foglie

rivestono

i rami spogli degli alberi.

Un passerotto

audace

dal filo teso tra i pali della luce

aspetta le briciole

del suo pasto quotidiano.

Il ciclo si rinnova.

Tutto ricomincia.

Sto,

osservo,

penso,

aspetto

e tendo le braccia

ai fremiti del vento

di questa primavera che sa ancora d’inverno.

Mi sento quercia in questo cambiamento.

7 pensieri su “Il nuovo inizio”

  1. Carissima, è veramente grande sensazione, sentirsi quercia nei cambiamenti. E’ una forza interna ricca di energia per te e non solo, per la tua famiglia, per coloro che ti stanno intorno.
    Le sfumature di una stagione, come la Primavera, sono sempre incerte: piove, un minuto dopo c’è il sole, fa freddo, esce il sole si suda, tuttavia, è forse la stagione più amata, nonostante sia bizzarra. L’incontrario di Te: decisa e forte, ma anche Tu, come appunto quasi tutti, ne resti affascinata, perchè essa rappresenta: la vita che si rinnova.
    Un bacio e 5st.
    Sandra

  2. Cara Sandra,
    ben dici…
    Io me ne sto “come quercia, tetragona ai colpi di ventura”, come dice il Poeta.
    La primavera ne è simbolo.
    Un abbraccio e tanti auguri di Buona Pasqua a tutti, perchè, in fondo, la Pasqua questo è: un cambiamento profondo, rinnovatore, salvifico.
    Tutto passa, tutto cambia.
    Noi restiamo, se vogliamo.
    Baci.
    anna

  3. Complimenti per questa tua nuova e bella poesia.
    Anche a me, è piaciuta molto l’immagine della quercia.
    Un abbraccio in compagnia di 5 stelle.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *