Primo sguardo

Mille fiabe o mille racconti

non potranno mai descrivere i tuoi occhi.

Il tuo sguardo

smarrito e spavaldo

che arriva innocente al mondo

col suo colore intenso

che il tempo spero sbiadirà.

La consapevolezza che sei mio

riscalda ora il mio cuore

in quest’attimo di primo sguardo

anche se è tempo ormai

che stiamo insieme ma

i nostri occhi

ancora non si erano incontrati.

Ci siamo attesi,

è vero,

con ansie e con paure,

ed in questo immenso doloroso istante,

tutta la gioia ci promette

di ritrovarci sempre.

Eppure

mi chiedo,

se saprai chi sono veramente

e se saprei trovarti

tra mille uguali

come si addice

o vagherei inutilmente.

Chissà,

se questo piccolo,

carnoso filo che ci ha unito,

non si disperderà

nel vento tumultuoso della vita.

In questo ripongo adesso

ogni preghiera

sperando ardentemente che sia vera.

8 pensieri su “Primo sguardo”

  1. Bellissima poesia aperta alla speranza e all’inizio della vita. Io invece spero che quel colore acceso non sbiadisca ed auspico che la preghiera che hai riposto, ti faccia compagnia con calore.
    Un saluto e 5st.
    Sandra

  2. Grazie Sandra.
    Mi sembra che da qualche giorno tutto giri intorno al colore e all’intensità degli sguardi. In questo caso auguro lunga vita all’amica che mi ha ispirato e al suo bambino, e ringrazio te per l’augurio speciale che contraccambio per l’affinità che sento nonostante la breve conoscenza.
    Un caro saluto
    Luxia

  3. Una vita che comincia ed una mamma che spera nell’ausilio dei migliori auspici.
    Sono letteralmente stupito o forse è meglio dire affascinato dalla sequenza notevole di assunti, riguardanti la vita ed il legame tra madre e figlio, che costellano questa bella poesia.
    Davvero bella. Brava e 5 stelle.
    Ciao. QS-TANZ.

  4. Davvero una bella poesia!
    Non c’è cosa più bella di un bambino che si affaccia alla vita.
    Tanti auguri all’amica e al suo bambino, che hanno ispirato questa bella poesia.
    Un saluto e 5 stelle.

  5. Il legame fortissimo tra madre e figlio non si esaurisce mai.
    Una parte di noi incredibilmente simile e imprevedibilmente differente cammina nella vita portandoci con sè.
    Per sempre.
    Versi teneri e insieme forti come l’amore di una mamma che si rigenera di continuo, in ogni momento, ad ogni età e in situazioni diverse.
    Bellissima poesia.
    5 stelle
    anna

  6. A tutti voi, per i commenti favorevoli che in questo periodo di intensa rifflessione mi incoraggiano, Grazie
    Luxia

  7. Bellissima poesia.
    Il bimbo che ti ha ispirato è molto fortunato.
    E’ stato molto atteso e ora molto amato dalla sua mamma e dal suo papà.
    Grazie

  8. Non c’è cosa più bella della vita, e colui che l’ha ricevuta si può ritenere fortunato. Spero che il ricordo di quegli ochi resti sempre vivo, anche se doloroso, fa parte di un passato che continuerà a fare parte di colei che ha sofferto. Complimenti…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *