Vorrei

Vorrei conosce il suono della tua voce

E sentirla chiamare il mio nome…

Vorrei stringerti le mani

E avvertirne tutto il calore…

Vorrei vedere luccicare i tuoi occhi neri

E leggerne dentro un’emozione…

Vorrei sentire il tuo abbraccio già famigliare

E scoprire che il profumo della tua pelle

E’ fresco come quello del mare…

Vorrei che tu fossi proprio quella che non speravo

Quella che non speravo più potesse arrivare…

Vorrei riempirmi i polmoni del tuo sorriso

E scoprire che il tuo sorridere

E’ come un giorno di primavera che scoppia all’improvviso

E sai che l’inverno sta ormai per terminare…

Vorrei scoprirti piano piano

Ed ogni giorno ritrovarmi felicemente sorpreso

E sospeso sopra un filo, trattenere il respiro per un batticuore…

E ancora, vorrei conoscere il sapore delle tue labbra

E diventarne dolcemente dipendente…

E morirne sempre di voglia

Non sentendomi mai sazio veramente…

E vorrei poi che non svanissi anche tu,

Come la brina che evapora silenziosa al primo sole

Che c’è adesso e un attimo dopo non c’è più…

E vorrei poi che non avessi anche tu “paura”

Di uno perso sempre con la testa sulla luna

Che di domande ne ha tante e di risposte nemmeno una…

E vorrei poi che non ti venisse mai a noia

Uno che non è “pratico” per niente

E a volte si perde dietro “frivolezze”

Solo per cercare un po’ di infinito in tutto questo niente…

E vorrei poi infine che avessi orecchie per ascoltare

Questa mie parole sempre troppo sussurrate

Che si confondono in tutto questo urlato ciarlare

E rimangono sospese a metà senza sapere arrivare…

15 pensieri su “Vorrei”

  1. Vorrei… che queste parole dolcissime e poetiche, di Uomo d’altri tempi, arrivassero a quella Sirena dagli occhi scuri.
    Vorrei… che tu continuassi a poetare per deliziarci sulla sensibilità maschile, troppe volte celata, altre inesistente, altre sopraffatta dal “pratico”.
    Complimenti e 5 st con un abbraccio.
    Sandra

  2. Formidabile, bravo merendero!!!
    C’è tanto di vero che potevi farne addirittura due poesie. Complimenti e 5 stelle.
    Ciao. QS-TANZ.

  3. Credimi, le tue parole arrivano!
    Sussurrale all’orecchio della donna che ti saprà ascoltare, e ritroverai tutto quello che, così poeticamente e dolcemente hai elencato
    “Lei” sarà una donna fortunata
    Bravo
    5 stelle senza dubbi!

  4. Anch’io credo che è solo questione di riconoscimento; poi praticità e frivolezza si perdono nel mare dell’amore.
    Bellissima lirica.
    5 stelle
    Quando torni a deliziarci con la tua squisita sensibilità?
    anna

  5. Questa dolce freccia arriva dritta dritta a chi, nonostante tutto il ciarlare, sa ancora ascoltare e capire che la tua è una sensibilità molto rara.
    Bravo 5S
    Luxia

  6. Essendo anch’io uno sempre con la testa sulla luna, l’unico pensiero che mi riporta sulla terra è la donna che amo, complimenti e spero che mi darai il permesso di dedicargliela. 5 st

  7. Fortunata la donna a cui hai dedicato queste belle parole.
    Complimenti e 5 stelle.

  8. E’ la più bella poesia che abbia mai letto

    spero che tu ne scriva ancora!!

  9. Per fortuna che esistono ancora uomini come te e come il mio, siete davvero uomini d’altri tempi, non cambiate mai.

  10. Questa poesia è troppo bella, perché i ragazzi del giorno d’oggi non ci scrivono mai delle poesie così belle, dolci…

  11. Queste parole mi riscaldano il cuore man mano che si leggono. La poesia ha un non so che di famigliare.

  12. Poesia straordinaria, molto romantica, dolcissima che mi ha commosso.
    L’ho spedita e dedicata al mio amore come augurio per la festa delle donne.
    Stelle 5+

  13. Bellissima, vorrei tanto trovare un uomo che pensa a me e mi parla così, per un attimo sei riuscito a farmi sognare, se con te hai una donna, lei è molto fortunata, solo un uomo molto innamorato riesce a dire queste parole, oggi sono poche le persone molto innamorate, tu, sei raro, non cambiare mai.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *