Ad Emanuela Loi

E ricordo

quel giorno di Luglio,

quel giorno in cui

tutte le speranze

caddero

sotto il pesante frastuono

di una bomba,

e tu eri lì, a compiere

il tuo dovere,

cercando di

proteggere

quel giudice

impegnato a sconfiggere

per conto dello Stato “l’oscuro male”

e tu sotto quella bomba

sei perita donna ed eroina quasi per caso.

(Dedicata ad Emanuela Loi agente morta in Via D’amelio il 19 luglio 1992)

4 pensieri su “Ad Emanuela Loi”

  1. La nostra società è piena di contraddizioni, il mondo femminile è spesso criticato e bistrattato, ma vi sono donne fiere e dignitose come Emanuela Loi che vivono la loro vita in modo esemplare.
    Brava.
    anna

    5 st.

  2. Non è un bel Mondo questo in cui viviamo, a volte c’è da chiedersi dov’è finita la nostra umanità… Grazie per averci ricordato una Donna coraggiosa che non indietreggiò neanche davanti alla vigliaccheria di chi umano certo non è, continuando a fare il proprio dovere fino in fondo.
    5st.
    sandra

  3. Mi unisco al tuo ricordo nei riguardi di chi ha dato la vita per lo stato.
    Grazie per aver scritto questa poesia.
    Cari saluti. QS-TANZ.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *