Percezioni

Ti accarezzo i capelli,

seduti su questo sofà uno di fronte all’altro

come capi Sioux.

E li accarezzo ancora, a scena muta,

nei momenti che meno lo aspetti,

con la luce di verità dei cristallini.

Sai amò,

a volte si può avere la consapevolezza di non morire ancora.

Sento che profumi e colori usciranno una volta ancora da questa terra,

come per magia,

come a festeggiar di gioia l’immenso amore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *