Notturno lacustre

Notte di luna,

splendida e divina,

incantata risposta

alla domanda di sempre:

“Mi vedi?”

 

Il vento

muove gli alberi argentati,

e sussurra

quasi promessa affermativa,

quasi abbraccio vero,

presente, reale, solo mio.

 

Così l’ansia

si placa

catturata

dall’onda della piena di maggio

che corre verso il mare.

10 pensieri su “Notturno lacustre”

  1. Quando Morfeo è altrove ed il letto è una culla di spine, la notte appare lunga, infinita e ansiosa.
    Eppure …, qualcuno ci vede, osserva il turbamento e finalmente poi, quell’ansia è ascoltata o distratta da un abbraccio vero, che può arrivare dal vento, da una piccola luce, dalla luna,e che comunque ci traghetta fino alla luce del mattino.
    Grazie, molto sentita.
    5 st.
    sandra

  2. Ciao Anna,
    sono rimasta affascinata da queste tue belle parole.
    Complimenti e 5 stelle.

  3. Ho letto il commento-allerta a questa mia poesia scritto da Elisabetta e in attesa di approvazione.
    Ho visitato il sito in questione e ho lasciato questo commento.

    “Questa poesia non si intitola “Notte di luna piena” ma “Notturno lacustre” ed è stata da me pubblicata su http://www.raccontioltre.it, sul mio sito personale e rientra in una raccolta cartacea che ha vinto il primo premio in un concorso internazionale.
    Sono contenta che ti sia piaciuta, ma ti invito e per la seconda volta a citare il nome dell’autore delle poesie che ti piacciono e che posti sul tuo blog.
    Come sai, vi sono regole precise sulla proprietà intellettuale e sui diritti d’autore.
    La consuetudine e la buona educazione suggerisce di chiedere all’autore di un testo il permesso a inserirlo sul proprio blog, fatto salvo il nome dell’autore stesso. Cambiare un titolo non serve ad aggirare nessun ostacolo.
    Puoi postare tutte le poesie che vuoi, ma indica di chi sono.
    Ciao.
    Anna Maria Folchini Stabile”

    Spero che il/la titolare del blog in questione capisca che non basta cambiare un titolo per far proprio un testo.
    Ma il fatto che abbia cambiato il titolo mi fa mal pensare.
    Forse è il caso che ogni autore di questo sito stia attento e tenga il/la tizia sotto controllo.

    Cara Elisabetta, grazie ancora.

  4. X Elisabetta
    Volevo ringraziarti e dirti che la tua segnalazione ha fatto in modo di verificare e quello che abbiamo trovato sia Anna che io, non c’è piaciuto per niente. Ho lasciato un commento ben inciso e personale sul blog a mio nome sotto la poesia di Anna, fra l’altro anch’essa ribattezzata da – Notte lacustre- a Notte di Luna Piena-
    Pirati di terra, evidentemente.
    Un saluto e nuovamente:
    Grazie.
    Sandra Carresi

  5. Chi avesse ora il desiderio di visionare i commenti posti sotto la MIA poesia nel famigerato blog in questione troverebbe al mio indirizzo una serie di belle parolacce con minaccia di querela nei miei confronti.
    A ciò si aggiunga che sono entrata nella lista nera della damigella/cavaliere in questione e non posso controbattere, anche se a simili elementi non vi sono risposte civili da dare.
    Che dire?
    Speriamo che il personaggio giri al largo da questo sito, facendo meno danni possibili e saccheggiando il meno possibile.
    Se mi riuscirà, cercherò di contattare la Redazione di libero.it
    Se la nostra Redazione può fare qualcosa, ne sarò grata.
    anna

  6. Visti gli improperi, il linguaggio da taverna e nessuna scusa della/dei titolari di quel blog, ho comunicato la cosa alla Polizia Postale e alla SIAE.
    anna

  7. Sembra proprio che quel blog in cui io e Sandra siamo state svillaneggiate e insolentite non esista più.
    Non basta essere prepotenti per aver ragione, perchè bisogna almeno aver ragione per aver ragione.
    Grazie a tutti coloro che ci hanno dato informazioni e consigli e a chi ha agito rendendoci giustizia.
    Grazie a Luca che ha lasciato la sua testimonianza e grazie ad Elisabetta che ci ha messo in guardia.
    Grazie allo Staff di Libero.it che ha agito.
    Non capita spesso di vedere il proprio buon diritto preso in considerazione.
    Consiglio a tutti di visitare il sito della Polizia Postale e della SIAE : c’è sempre qualcosa da imparare
    Grazie a tutti, grazie ancora.
    anna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *