Ciottoli

Ciottoli sul bagnasciuga…

incessante infrangersi d’onde…

“Millemila” goccioline nel vento…

come parole perdute tutte intorno…

Ma non si perde quello che è stato…

La felicità che mi hai dato

E’ un ciottolo levigato da miliardi di onde…

Le parole quelle sì…

volano nel vento…

E non arriveranno mai…

Ma tanto non serve che nessuno ormai le ascolti…

5 pensieri su “Ciottoli”

  1. Molta nostalgia e tristezza. Ancora di più ….il non riuscire a dimenticare e vestirsi di ricordi.
    La poesia é la voce del cuore, quel ciottolo levigato, forse, andrebbe lasciato al mare.
    sandra

  2. Bravissimo, una poesia notevole.
    Amore, tristezza e rassegnazione qui amalgamate in maniera eccellente.
    Complimenti davvero. Un caro saluto. QS-TANZ.

  3. Parole e immagini, note dolci e malinconiche di un silenzio che nel cuore non tace…
    Complimenti! Veramente bella!
    Ciao!

  4. Parole su cui si infrange l’onda del vivere.
    Qualcuna, più levigata, più usata, più sentita, si distingue tra le altre e fa da pietra miliare nell’orizzonte di chi sa quale prezzo ha pagato per quella felicità e per il ricordo di essa.
    Un abbraccio
    anna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *