In morte di Alda Merini

Piango, rido…

anche se le tue parole

non erano a me per me.

Penso a te,

una sorella,

la più grande

di noi, figli

soli

senza più rotta,

nella nebbia dei secoli,

noi,

testimoni della tua vita.

Abbiamo perso,

ti abbiamo perso,

non sei più nostra,

del nostro mondo,

se mai fosti,

semmai volesti,

essere nostra.

3 pensieri su “In morte di Alda Merini”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *