Egoist in love

Paralleli e spediti,
tra noi tanta gente,
fra noi tanto fumo,
attorno tutt’altro che amore.

Metri e luce,
luna e tachicardia,
passi folli e mete irraggiungibili.
Pensarti accanto e sospiri.

Fastidiosi sguardi,
terribile distanza,
noi fuori luogo,
io fuori tempo.

Quale vita, quali sogni
dove vivi e come ridi
se non con me
che sto raggiungendoti.

Non stai bene, neppure io.
Alla fine di questa via
al bagliore di quel lampione
mi rifiuto di lasciarti andare.

L’imbarazzo e i tuoi capelli,
le sue mani e il suo profumo.
Ignora tutto,
e soffri con me.

5 pensieri su “Egoist in love”

  1. L’amore disperato e impossibile, abbarbicato nella mente, attorcigliato al cuore, senza nessuna certezza di sfondo.
    Dolore, insoddisfazione, gelosia e sprazzi di felicità disperata.
    Hai reso l’idea con il verso che corre veloce a definire idee e situazioni, rompendosi in pensieri che si rincorrono e si concludono nell’idea di sofferente e momentaneo appagamento.
    Un amore così si vive per un attimo e si ricorda a lungo.
    Un abbraccio, caro Raf.
    Ciao
    anna

    5 stelle

    p.s.:
    l’affetto della zia suggerisce di cantare questo tipo d’amore, ma di correre lontano, se si può.

  2. L’Amore disperato…., sofferenza, sprazzi di alta gioia, solitudine vestita di sensazioni e brevi immagini emozionanti nella mente.
    Una strada battuta caro Raf.
    5st.
    Sandra

  3. Grazie come sempre ad entrambe!
    Mi mancava la famiglia di RO

    Torno presto!
    Promesso
    Raf

  4. Bravo Raf, una bella lirica che sa di Amore grande, disperato, impossibile e diviso a metà.
    Bravo per la lucidità con cui l’hai descritto, bravo per il coraggio dimostrato nel vivere questo Amore.
    Un caro saluto. QS-TANZ.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *