Confessioni

Ascolta il silenzio che hai attorno,

guarda questo mondo buio che ti circonda

senza luna, senza stelle, senza luci.

Evita la gente che ha voglia di sapere.

Non dirlo a nessuno 

che non è questa

la realtà che volevi,

nessuno ci crederà

perché nessuno divise con te

i bocconi amari di un fragile amore.

Ascolta la notte e senti il suo cuore

nell’oscurità batte forte più del tuo.

Non vale la pena stringerti dentro le tue braccia,

il fuoco che cerchi da sempre sai dove sta.

Dovresti solo voltarti indietro

verso quel bivio e cercare lì

la felicità che ignorasti per paura.

Non addormentarti ancora dolce signora,

aspetta chi ti confesserà, credimi,

d’amarti con coraggio.

Il cuore virtuoso già sa cosa cerchi.

Dolce cuore non dormire tranquilla

se c’è qualcuno, solo uno, che conosce

cosa sogni la notte.

5 pensieri su “Confessioni”

  1. Caro Raf,
    è molto bella questa poesia.
    Hai fotografato quel pezzo di mondo in cui tante persone, a causa delle loro scelte amorose (a volte forzate, a volte volute) trascorrono i loro giorni in maniera differente rispetto a come avrebbero voluto.
    Spesso in maniera molto differente.
    Bravo! Un caro saluto e 5 stelle. QS-TANZ.

  2. L’amore, a volte, è veleno, e chi conosce quel sapore, spesso si trova nell’impossibilità di gustare le piccole gioie della vita.
    Spero che il tuo canto sia ascoltato.
    Un caro saluto.
    Sandra

  3. Una bella poesia, i primi versi mi hanno subito colpito.
    Un saluto e 5 stelle.

  4. Bellissimi gli ultimi tre versi che chiudono una lirica tormentata e sofferta.
    Conoscere i sogni della persona amata è come essere fusi in un’anima sola e vivere dello stesso respiro.
    Un abbraccio
    anna

    5 st.

  5. E’ dolce come confessione, fa rispecchiare tutto ciò che c’è nell’anima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *