Notte

Le luci della mia mente

sono spente.

Ansiotica confusione

accerchia i nervi

logorati dalle domande.

 

Chi sarò?

Cosa mi capiterà?

Ci ameremo ancora?

 

Veglio

in questa notte.

Cubi

quadrati

buio

lampi

pioggia.

Pecorelle

per addormentarmi.

Tante cose

vedono i miei occhi.

 

Il giorno è sorto.

Ma il sole

della mia mente

è in letargo:

quando arrivi,

amore?

6 pensieri su “Notte”

  1. 5 stelle possono illuminare una notte di domande senza risposte e di ansia?
    Non lo so, ma le notti insonni sono proprio così…
    anna

  2. Terribili le notti insonne…, il primo chiarore è una salvezza! Una bella poesia, aperta alla speranza nonostante le pecorelle contate.
    5 st.
    sandra

  3. Bella, anzi, molto bella.
    La luce dell’amore arriva a disincantare l’effetto del buio della notte.
    Brava e 5 stelle.
    Ciao. QS-TANZ.

  4. Bella!
    Il sole della mente in letargo è un’associazione che mi parla di solidudine nell’amore, a quel sentirci incompleti e insignificanti se non siamo sicuri di averlo, come se il rifiorire del pensiero non avesse senso, se ci è lontano.
    5 S Luxia

  5. Quell’amore che chiami alla fine, è già tuo o lo stai aspettando?
    In entrambi i casi la tua poesia è bellissima
    5 stelle
    Tilly

  6. Grazie a tutti voi per la lettura, i complimenti, il gradimento. E sì Anna, sono proprio così le notti insonni ed è vero cara Sandra che il primo chiarore è una salvezza. La luce dell’amore può tutto, come dici tu Qs-Tanz. Grazie per aver condiviso con noi la riflessione che questi versi hanno in te suscitato Luxia e per quanto riguarda la tua domanda, Tilly, sono un po’ vere tutte e due: lo sto aspettando, ma dato che lo identifico in qualcuno lo sento mio anche se ancora non lo è.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *