La coperta

Corta è la coperta

per questo Mondo

stanco e trafelato.

 

Ognuno l’attira a sé,

pensando al proprio

Io,

avvolgendosi, cerca riparo

dall’affanno.

 

Eppur,

le fronde degli alberi

son tante!

 

I mari, i fiumi,

potrebbero dissetare,

il sole,

saprebbe riscaldare,

la Terra,

dar da mangiare.

 

Ma ci piace sprecare…,

chissà se

ci sapremo ritrovare.

9 pensieri su “La coperta”

  1. L’egoismo a volte, ci porta a rispettare poco il prossimo e l’ambiente in cui viviamo.
    E l’accontentarsi di un pezzo di coperta diventa per molti difficile.
    Sprecare poi è l’inno di questo millennio. Che peccato!
    Brava Sandra una concreta riflessione sul dove stiamo andando.
    Un caro saluto e 5 stelle. QS-TANZ.

  2. Tutti dovremmo accontentarci del piccolo pezzo di coperta e non pretenderne sempre di più.
    Il rispetto per gli altri e per la natura credo che sia fondamentale nella vita.
    Grazie Sandra per questa bella e giusta riflessione.
    Tanti complimenti, naturalmente in compagnia di 5 stelle.

  3. Una bella riflessione! Se ognuno si accontentasse del pezzo di Terra che ha tanti problemi del mondo come la fame, la guerra… non ci sarebbero; non sapremmo nemmeno che cosa siano.
    La soluzione ce l’abbiamo proprio dentro di noi, basta VOLERSI guardare dentro…
    5 stelle!
    Con affetto

  4. x Lucia
    Purtroppo non basta riflettere…, dovremmo tutti mettere in pratica questo rispetto verso gli altri e verso la natura…, ce la faremo?
    Un abbraccio, Lucia, e grazie tante della lettura e della presenza.
    Sandra

  5. Cara Sandra, è proprio vero, l’egoismo dell’essere umano è infinitamente grande, tutti siamo pronti a dispiacerci per le sofferenze dei più deboli, eppure non riusciamo a fare nulla per evitarlo, anzi, tiriamo la nostra coperta, anche più di quello che ci basterebbe per riscaldarci. Sei veramente unica Sandra, riesci a trattare tutti gli argomenti, anche i più difficili, con la solita eleganza che ti distingue. Felice di leggerti, sempre. Un bacio da Betta

  6. Ehhh…, Sandra…
    Non si sa.
    Sono tante le cose che non funzionano, molti i conti che non tornano.
    Mi faccio domande che non hanno risposta
    e non mi consola sapere che non sono la sola.
    anna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *