IV Concorso Internazionale di Scrittura Femminile

Regolamento
Art. 1: La Consulta femminile di Trieste e  l’Unicredit Banca  in collaborazione con il Comune, la Provincia, la Camera di Commercio di Trieste, la Regione, la RAI del Friuli Venezia Giulia, la Associazione Giuliani nel Mondo e Il Piccolo indicono la 4° edizione del Concorso Internazionale di Scrittura femminile, aperto a tutte le donne, di qualsiasi nazionalità e cultura, nonché  alle donne detenute.
Art. 2: La partecipazione al Concorso è gratuita.
Art. 3: Il Concorso prevede due sezioni:
Sezione A) – Racconto  a tema libero o di memoria che metta in luce uno o più aspetti della condizione femminile odierna.
Sezione B) –  Lavoro radiofonico a due voci sul tema: “La caduta dei confini, l’Europa si allarga”.
Si può partecipare a una sola sezione.
Art. 4: I lavori devono essere inediti, dovranno essere in lingua italiana, scritti a macchina o al computer e dovranno avere una lunghezza massima di 5 cartelle.  Può essere inviato un solo elaborato.
L’inosservanza dei suscritti capoversi comporta l’esclusione dal Concorso.
I lavori dovranno essere indirizzati, in sette copie, alla Consulta Femminile di Trieste, c.p. 48 Posta Centrale Trieste  con la dichiarazione  esterna “ contiene elaborato per il Concorso di scrittura”  entro il 31 gennaio 2008. Fa fede il timbro postale.
Art. 5: I lavori inviati non saranno in alcun modo restituiti.
Art. 6: Le opere dovranno pervenire in plico sigillato, senza indicazione esterna delle generalità. Le sette copie dell’elaborato dovranno essere anonime, pena l’esclusione dal Concorso.
Le generalità dell’autrice, l’indirizzo, il numero di telefono, il titolo dell’opera inviata, una dichiarazione che attesti trattasi di opera inedita e brevi cenni biografici, dovranno essere inseriti esclusivamente in una busta chiusa che accompagnerà, nel plico, le copie dell’elaborato.
Indicare esternamente sulla busta dei dati personali la sezione alla quale si partecipa.
Art. 7: Alle vincitrici del 1° premio della sezione A)  sarà consegnato un assegno di 500 euro e per le vincitrici del 2° e 3° premio sono previsti rispettivamente un assegno di 150 e 100 euro. Un premio particolare di 250 euro verrà riservato alle donne detenute che comunque partecipano anche agli altri premi.,
Alla vincitrice della sezione B) la RAI del Friuli Venezia Giulia trasmetterà una libera riduzione radiofonica del lavoro inviato, a suo insindacabile giudizio e se lo riterrà opportuno, previa liberatoria da parte dell’autrice per la radiotrasmissione  a titolo gratuito dell’opera adattata.
L’Associazione Giuliani nel Mondo stanzia un premio di 250 euro per un lavoro inviato da una donna emigrata, sia essa ancora residente all’estero o rientrata nel proprio paese d’origine.
Art. 8: La giuria del Premio è composta da rappresentanti del mondo del giornalismo e della cultura designati dalla Consulta Femminile.
Art. 9: Le decisioni della Giuria sono inappellabili in qualunque sede.
Art. 10: Le  vincitrici dovranno ritirare il premio personalmente o delegando persona di fiducia pena la decadenza dal premio.
Art. 11: La manifestazione della  premiazione delle vincitrici avverrà l’8 marzo 2008 in occasione della “Giornata internazionale della Donna” nella sede del Consiglio Comunale, organizzata dalla Consulta Femminile e dal Comune di Trieste.
Art. 12: Gli elaborati più meritevoli potranno essere  pubblicati dalla Ibiskos Editrice Risolo, senza obbligo di remunerazione alle autrici; la proprietà letteraria rimane sempre delle autrici.
Art. 13: Ai sensi della legge 31.12.1996 n. 675: “Tutela delle persone rispetto al trattamento dei dati personali” la segreteria organizzativa dichiara che il trattamento dei dati delle partecipanti al Concorso è finalizzato unicamente alla gestione del Premio.

Per ulteriori informazioni:
Carla  Carloni Mocavero
Tel. 040 306242
email carlacarloni@alice.it

Gina Cesanelli
Tel. 040 566603
email vilma.chiella@libero.it

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *