La piccola stella

C’era una volta una piccola stella, ma molto luminosa, una delle più luminose della sua costellazione. Le altre stelle la guardavano con invidia perché ella emanava una forte luce e i suoi lunghi raggi bianchi si scorgevano da ogni pianeta.

Una notte si trovò a parlare con una vecchia stella poco distante da lei che le disse: “Quanto sei lucente e bella piccola stella, anche io ero come te… Bella, giovane, scintillante… ma purtroppo la mia vita è arrivata quasi al termine… tra poco tempo mi spegnerò per sempre..!”.

Nel cuore della piccola stella lucente cominciò ad insediarsi tanta tristezza… tanti brutti pensieri le si accavallarono nella mente.. “Non è possibile, la mia grande lucentezza e bellezza, gli unici motivi per i quali ho sempre vissuto, un giorno mi verranno tolti e mi spegnerò anch’io per sempre!”.

Gli anni e i secoli passarono veloci, e per la piccola stella arrivò il momento che tanto aveva temuto e sperato non arrivasse mai.

Cominciò a precipitare… sentiva che la sua forte luce si stesse pian piano affievolendo… sentiva che si stava consumando… cominciò a precipitare sempre più velocemente, fino a che… Accadde la cosa più bella della sua vita:

DIVENNE IL RIFUGIO DEI SOGNI E DEI DESIDERI DI DUE INNAMORATI CHE SI ABBRACCIAVANO STRETTI SULLA RIVA DEL MARE…

DIVENNE LA GIOIA DI QUELLA MADRE CHE CULLAVA IL SUO BAMBINO TENERAMENTE…

DIVENNE LO STUPORE E L’INNOCENZA DI QUELLA BAMBINA CHE LA INDICO’ FELICE CON GLI OCCHI SPALANCATI, PER LA GIOIA DI AVER SCOPERTO UN’ ALTRA COSA NUOVA NELLA SUA VITA…

DIVENNE LA SPERANZA DI QUELL’ UOMO CHE NON RIUSCIVA A SMETTERE DI PIANGERE E DI QUELLA DONNA CHE NON RIUSCIVA A SMETTERE DI SENTIRSI SOLA…

A volte per essere felici e per dare felicità bisogna avere il coraggio e la forza di donare la propria vita per gli altri.

Per la piccola stella quei pochi secondi di morte furono molto più importanti di una intera vita spesa a contemplare se stessa.

8 pensieri su “La piccola stella”

  1. Dovrebbero fare un cartellone di questo racconto-pensiero ed esporlo in giro.
    Gli umani, hanno bisogno di “rinfrescatine” per ricordarsi certi valori ed essere così sollevati da corse inutili. Ciao. Sandra

  2. Un racconto troppo bello…
    fa pensare alla nostra vita, a quello che facciamo e a quello che siamo disposti a dare per gli altri…
    molto bello complimenti!!!

  3. Sono d’accordo con te, Axia. Ogni piccolo gesto rivolto a dare serenità ad un’altra persona è capace di tornarci indietro carico di energia positiva. Anche solo fare un regalo…

  4. L’idea è molto bella.
    Ma elimineri il maiuscolo e continuerei il racconto con lo stesso carattere, da eliminare poi, assolutamente, gli ultimi due pensieri, sono del tutto retorici e inutili.
    Tre stelle
    Ciao cris

  5. E’ un racconto molto positivo se si tolgono le ultime due frasi. Perchè ci dev’essere per forza una fine a tutto? Mi piace interpretarla a modo mio e lasciare che la piccola stella sia solo una forte luce di speranza e, la speranza non deve spegnersi mai.

  6. Bellissimo racconto, mi è piaciuto molto complimenti axia trovo che sia uno dei pochi racconti che trovo riflessivo, piacevole e veritiero, complimenti veramente non è da tutti suscitare tante emozioni in un solo racconto.

    Volevo rispondere a una commentatrice di questo racconto… cara CRISTINA, trovo un velo di baggianaggine in ciò che hai scritto poichè non credo tu possa pensare di sentirti in diritto di commentare la modalità di scrittura dell’ “artista”.
    Forse non hai capito lo scopo del commento… solitamente commenti il racconto non la modalità di scrittura, e poi scusami ma francamente non ci vedo nulla di brutto nè nel racconto nè nella parte finale, forse ti ha toccato l’ultima parte… capisco che la verità faccia male e che bruci, ma almeno abbi il pudore di restare in silenzio!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *