Lontano da ieri

Un cielo brillante

si sposa al tramonto

dal colore antico,

ma il rosso della sera

rimane nel cuore e

guarisce la febbre

che mi divora

asciugando la fronte

sudata e rovente.

 

Preziosi attimi di gioia,

poi il volo riprende.

 

Ad un soffio dalla verità

eppur tanto distante,

una luce vibrante

infiamma la fantasia

dove la mia memoria

continua il suo cammino

per condurmi

lontano da ieri

ma più vicino al cuore.

8 pensieri su “Lontano da ieri”

  1. Il contingente e l’ideale camminano a fianco inducendo il poeta allo sdoppiamento di sè fino a quando tutto nella tranquillità della sera si ricompone e mente e cuore si ritrovano.
    Una riflessione e uno sfogo delicato.
    anna

  2. La memoria che con il suo bagaglio ci avvicina a noi stessi e al nostro cuore è un’immagine molto delicata e dolcissima.
    Bravo 5S
    Luxia

  3. x Anna e Sandra: grazie dell’attenzione che da tanto tempo mi riservate.
    Non nascondo che i vostri apprezzamenti mi gratificano moltissimo.

    x Luxia e Rita: grazie per la lettura e per i generosi commenti.

    x Folletto: grazie per aver dedicato un po’ di tempo alla lettura di questa mia poesia.
    Mi sento però troppo “piccolo”, a livello poetico, per accettare senza rimanere frastornato, il tuo commento così magnanimo.
    Grazie davvero ed a leggerti presto.

    A tutti un caro saluto. QS-TANZ.

  4. La potenza chi infliggi nelle frasi è di rara bellezza, stupisce chi non capisce e affascina chi ti vede bene nel cuore.
    Personaggi come tu sei, impongono il loro silenzio nelle coscienze di chi non vive secondo le leggi del bene e fanno ponte fra il quieto vivere e il frastuono dell’anima…
    Rifletti uomo…
    Il Folletto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *